In questo articolo si parla di:

Bridgestone e Bridgestone Cycle Co. stanno sviluppando un diverso modo di costruire i pneumativi per bicicletta. Basta camere c’aria, basta forature. Si parte da un concetto e da un design tutti nuovi.

Previsto il lancio sul mercato per il 2019

Air Free Concept è il nome di questa nuova tecnologia. Il nome spiega tutto, non vi sarà più una camera d’aria da gonfiare. Entrambe le aziende stanno oramai lavorando da tempo a questo prodotto e sembra che siano arrivate ad un punto cruciale delle loro ricerche. Infatti si prevede il lancio commerciale di questa innovativa tecnologia per il 2019.

Ma come funziona? Cosa ha di così nuovo Bridgestone Air Free Concept? Si tratta di un battistrada esterno in gomma riciclata, all’interno dei raggi in resina flessibili supportano il peso della bici e del ciclista e fanno ciò che in condizioni normali farebbe l’aria. Ammortizzano e sostengono.

Mai più con la gomma a terra

Con questo metodo si elimina completamente il rischio di forature e delle fastidiose pizzicature. In più il particolare design lascia aperte molte possibilità di sperimentazione e la creazione di bici mai viste prima. Se la tecnologia dovesse prendere piede, noi la vedremmo applicata principalmente per un uso cittadino e sulle eBike di nuova generazione. Inizialmente pensiamo che la fascia di utilizzo più sportivo non sia ancora pronta per simili evoluzioni a meno di prestazioni veramente elevate ad un peso altrettanto contenuto.

L’impegno sostenibile di Bridgestone

Ricordiamo che l’Air Free Concept è costruito con materiali completamente riciclati. Bridgestone ha l’obiettivo di proporre nuove modalità di utilizzo della bicicletta grazie all’ Air Free Concept, utilizzando la tecnologia anche per lo sviluppo di altre tipologie di pneumatici. L’azienda è impegnata costantemente nel lavorare per creare una società sostenibile grazie ad una mobilità attenta all’ambiente che supporta la vita delle persone.

www.bridgestone.it