In questo articolo si parla di:
7 Settembre 2017

Bianchi e Ferrari insieme per creare una linea di prodotti esclusivi. Questa è una novità delle novità più interessanti di Eurobike 2018. Da anni Ferrari collaborava con un altro storico marchio italiano per la produzione di modelli particolari dedicati alla casa del cavallino rampante. Questa nuova partnership con Bianchi però pare essere l’inizio di un sodalizio che vedrà apparire nei negozi e nei Bianchi Store una intera gamma di modelli marchiata “Bianchi for Scuderia Ferrari“.

La presentazione della partnership

E’ stato uno degli eventi più attesi e più seguiti di Eurobike 2018.  Allo stand Bianchi facevano già mostra di se i primi modelli e uno studio preliminare di una bici tutta nuova, studiata in galleria del vento e dedicata alle corse TT e al triathlon ovviamente.

Anteprima del modello TT

Mentre la prima bici completa, nata da questa collaborazione, è un edizione appositamente pensata della Specialissima. “E’ solo l’inizio, presto arriveranno altri modelli” ci assicurano gli uomini di Bianchi. SF01 è il suo nome e ha una colorazione e un allestimento veramente speciali. Ferrari ha condiviso il codice del proprio colore ufficiale con Bianchi e le due versioni sono rossa con particolari nero opaco e nera opaca con particolari rossi. Proprio come i bolidi di maranello. Ovviamente verniciate a mano a Treviglio.

Il montaggio è tutto da scoprire, con larga diffusione di prodotti italiani DOC, come il cambio Campagnolo Super Record EPS e le ruote Fulcrum gommate Pirelli PZero Velo o il collarino reggisella CarbonTi. La splendida sella Astute sembra la miniatura in carbonio di una Ferrari, certamente uno degli oggetti più belli visti a Eurobike 2018.

In attesa dei prossimi modelli pubblichiamo alcune foto esclusive della SF01 vista a Friedrichshafen:

LA SF01 in versione nera opaca con gruppo Shimano Dura Ace Di2

Particolare del nodo sella della versione rosso Ferrari con Gruppo Campagnolo Super Record EPS

Particolare del tubo obliquo e della forcella, con ruote Fulcrum e pneumatici Pirelli PZero Velo

(comunicato stampa)
Quando due grandi marchi che hanno fatto storia nelle competizioni ciclistiche ed automobilistiche si incontrano, quel che nasce è destinato a suscitare emozione e fascino. E’ quanto avviene nel momento in cui Bianchi – marchio che nel mondo del ciclismo è icona di creatività italiana, innovazione e design – unisce le proprie forze con Ferrari, marchio di automobili sportive celebre in tutto il mondo, e titolare della scuderia più vincente nella storia della Formula Uno, per lanciare il progetto di licenza “Bianchi for Scuderia Ferrari”.
Bianchi curerà sviluppo, produzione e distribuzione globale di una linea di biciclette di alta gamma a marchio “Scuderia Ferrari” che verrà sviluppata su diverse categorie di prodotto: Road, MTB, E-Bike, City-Fitness e bambino. I reparti R&D (Research & Development) e Design di Bianchi e Ferrari lavoreranno a stretto contatto per lo sviluppo di modelli esclusivi, fortemente ispirati all’eccellenza tecnica della squadra corse.
E’ una collaborazione tra due aziende che hanno fatto la storia nei rispettivi settori, lasciando un segno unico ed indelebile attraverso il loro design Italiano e la loro innovazione. Bianchi ha da sempre mantenuto una forte relazione con il mondo delle gare, quale strumento fondamentale per lo sviluppo dei propri prodotti. Partendo dal lontano 1885 (l’anno della sua fondazione) Bianchi ha scritto pagine leggendarie nel ciclismo grazie alle imprese di cui si sono resi protagonisti i suoi campioni più rappresentativi – da Coppi, Gimondi, Pantani fino agli atleti protagonisti in gara nei giorni nostri – guidando nel corso dei decenni l’evoluzione tecnologica della bicicletta.
Abbiamo fortemente voluto questa collaborazione con Ferrari – spiega Salvatore Grimaldi, proprietario e Chairman dello storico marchio di Treviglio – che si svilupperà nei prossimi anni unendo due eccellenze italiane. Lavorare insieme ci consentirà di sviluppare tecnologicamente prodotti all’avanguardia frutto dell’esperienza e del know-how ai massimi livelli delle due realtà, creando modelli di successo e innovativi, così come Bianchi e Ferrari hanno sempre saputo fare negli anni”.