In questo articolo si parla di:
19 Ottobre 2017

Si è appena conclusa la prima edizione del circuito voluto da Race Events in collaborazione con Specialized. La prima edizione raccontata da chi ha ideato e creduto nel progetto.

Con l’ultimo appuntamento a Varazze, in Liguria, si conclude la prima edizione del circuito di gare dedicato alle eMtb. Quando fu presentato, come ogni nuova idea, c’erano ancora delle incertezze sul risultato finale, ma l’organizzazione che sta dietro questo evento, Race Events, ci ha creduto fortemente e ha coinvolto anche un importante marchio come Specialized, main sponsor. Accanto all’ambizione di questi due nomi si sono tuttavia affiancate anche altre aziende e, a ogni tappa (in tutto erano quattro), tra espositori, partecipanti e organizzatori si disegnava il successo e si mettevano le basi per il futuro. Abbiamo raggiunto telefonicamente Franco Monchiero di Race Events, il primo a lanciare la sfida, ma anche a vincerla. Ecco un estratto dell’intervista che potrete leggere interamente sul prossimo numero di Bike4Trade.

Com’è andata la prima edizione di e-Enduro Specialized?

Veramente molto bene. Non pensavamo di raccogliere un indice di gradimento così alto, invece a ogni tappa i partecipanti erano sempre più entusiasti. Alla fine di ogni appuntamento raccoglievamo i feedback, che erano sempre molto positivi sia per l’organizzazione sia per le location, per i percorsi e per lo spirito goliardico e amichevole che si respirava.

Vittorio Gambirasio, vincitore della prima edizione del circuito e-enduro Specialized. la categoria femminile è stata vinta da Giovanna Bonazzi

Che tipo di utenti avete avuto?

Di diverso tipo. C’erano veri e propri corridori come Vittorio Gambirasio, che ha vinto il circuito e credo si aggiudicherà a breve anche quello di enduro, quindi un vero e proprio “professionista”. Ma anche il neofita, quello che mi chiamava per chiedere se poteva partecipare, se doveva portare il certificato medico e che quindi non sapeva nemmeno cosa significa fare una gara. Il bello di questo evento è stato proprio vedere tante persone diverse avvicinarsi a questo mondo grazie alla bici elettrica.

Villaggio Expo – e-enduro Specialized

Qual è stata la tappa che ha riscontrato maggiore successo?

Sono state tutte molto apprezzate. Forse i due appuntamenti in Liguria, quello di Sestri Levante a inizio stagione e quello conclusivo a Varazze hanno entusiasmato non solo per i tracciati, ma per il contesto in cui si inserivano. Oltre che per le splendide giornate di sole, come quella di domenica 15 ottobre, con 30°C e la gente che faceva il bagno. Quando la località che ti ospita ha un’offerta che può coinvolgere tutta la famiglia è sicuramente molto apprezzata. Tuttavia tra i percorsi che sono piaciuti maggiormente c’è stato quello di Massa Marittima. Ogni appuntamento aveva le sue carte da giocare!

È inutile chiederti se si ripeterà?

Assolutamente. L’organizzazione di Varazze ha già riconfermato la data a metà ottobre per il 2018. In più stiamo valutando altre possibili location e collaborazioni.

e-enduro.it

Foto cover: Giovanna Bonazzi vincitrice della categoria femminile. Foto credits: Alex Luise