In questo articolo si parla di:
Shimano pensa al gravel con Ultegra RX
4 Aprile 2018

Chi pensava che il gravel fosse una moda passeggera, un fenomeno destinato a durare una manciata di stagioni, oppure uno sport per indecisi a questo punto dovrà sicuramente ricredersi. La conferma dell’importanza che sta prendendo questo segmento di mercato infatti è confermata dall’attenzione dei leader del settore. non più solamente piccole aziende di nicchia si affacciano in questo territorio in parte inesplorato. Anche Shimano, il colosso giapponese della componentistica studia prodotti specifici, in questo caso il deragliatore Ultergra RX.

Shimano pensa al gravel con Ultegra RX 2

Shimano RX con stabilizzatore della catena per il ciclismo più avventuroso

L’avventura, il gravel e il ciclocross rappresentano il terreno naturale dei nuovi componenti Ultegra RX. Per soddisfare la domanda crescente di ciclismo avventuroso, gravel, crossistico, Shimano introduce sul mercato il nuovo Ultegra RX, uno spin-off della serie Ultegra costituito dal deragliatore RD-RX800 per sistemi di trasmissione meccanica e dal deragliatore RD-RX805 per piattaforme Di2.

I ciclisti hanno da sempre spinto in avanti il limite di quello che una bici da strada può fare, evolvendo il concetto di sport da quello competitivo a quello sempre più avventuroso. Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una più ampia definizione di quello che è l’impiego della bicicletta road e dei suoi terreni di ingaggio e abbiamo visto nascere nuovi manubri (nel senso dell’ergonomia) così come è cresciuta la dimensione degli pneumatici in risposta alle nuove esigenze del mercato. L’evoluzione del deragliatore posteriore rappresenta solo l’ultimo atto di questo percorso.  

I nuovi deragliatori posteriori RX800/805 condividono molte caratteristiche con i deragliatori Ultegra R8000/R8050, come la precisione e l’accuratezza del movimento di spostamento e la tecnologia Shimano Shadow RD relativa al posizionamento dell’elemento rispetto ai foderi posteriori del telaio. Si differenziano da loro per la presenza dello stabilizzatore della catena che è stato inserito per meglio controllare la trasmissione sui terreni accidentati o irregolari:  tecnologia che prende il nome di Shimano Shadow RD+.

Shimano pensa al gravel con Ultegra RX 1

Ultegra ruba la tecnologia dalla mountain bike

Proprio come per i deragliatori Shimano da MTB l’attivatore On/Off si trova accanto alla puleggia superiore. Quando viene attivata la frizione, il perno del deragliatore posteriore viene bloccato per ridurre i movimenti eccessivi della catena, le vibrazioni e con essi il rischio di caduta della stessa. I deragliatori posteriori RX800/805 sono compatibili con i comandi dual control (meccanici o Di2), possono lavorare in combinata con cassette pignoni da 11-28 fino a 11-34 e con una guarnitura doppia in configrazione ciclocross 46/36 oppure compatta 50/34.

Assieme al deragliatore posteriore Ultegra RX Shimano introduce una nuova coppia di ruote in alluminio WH-RS370TL per pneumatici da 28-38c: cerchio più ampio da 700c, assale E-Thru, tubeless-ready, specifiche per freni a disco (peso 1900gr la coppia).

bike.shimano.com