In questo articolo si parla di:
25 Novembre 2019

Martedì 26 novembre, per il quarto anno di fila, Garmin Italia celebrerà un anno di sport con l’edizione 2019 dei Beat Yesterday Awards, i premi che la subsidiary italiana dell’azienda americana assegna per celebrare non solo i propri atleti e ambassador, ma coloro che, condividendo lo stesso spirito di Garmin, si svegliano progettando un sempre nuovo traguardo.

L’evento – che avrà anche una diretta Facebook, in programma 27 novembre alle ore 20.30 sui profili ufficiali dell’azienda – vuole quindi premiare non solo i soli risultati raggiunti, ma anche la passione e la determinazione che hanno accompagnato i protagonisti nelle loro imprese. L’unico requisito fondamentale è la voglia di mettersi in gioco e di migliorarsi costantemente, non importa se il proprio obiettivo sia quello di raggiungere la vetta di un 8.000 o quello di fare il personal best di una corsa di 5 chilometri.

Tanti gli sport in cui Garmin è presente con la propria tecnologia – alpinismo, sci, running, ciclismo, nuoto, trail running, fitness, moto e vela – e i nomi dei campioni, presenti all’edizione 2019, che hanno scritto pagine di storia: dal vincitore del Giro delle Fiandre 2019 Alberto Bettiol all’oro di Atene 2004 Stefano Baldini, dagli alpinisti Simone Moro e Alberto Cala Cimenti al CT della nazionale di ciclismo Davide Cassani, arrivando fino al triatleta Daniel Fontana, la podista Sara Galimberti, gli sciatori Kristian Ghedina e Giorgio Rocca, l’ultra runner Stefano Gregoretti e il velista del team Maserati Multi 70’s Giovanni Soldini. Ma non macncheranno neanche personaggi dello spettacolo fortemente legati al mondo dello sport, come Linus e Justine Mattera.