In questo articolo si parla di:
17 Dicembre 2019

Il “tandem” Milano-Cortina, già protagonista delle Olimpiadi invernali del 2026, pedala verso la vittoria e ottiene la menzione speciale Bikebee nell’ambito della 13° edizione del Premio Nazionale “Comuni Virtuosi”, organizzato con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Mare. Il riconoscimento, ideato dalla start up Bikebee insieme all’Associazione “Comuni Virtuosi” è stato consegnato sabato a Crema, presso la Sala Pietro da Cemmo – Museo Civico Cremasco. Milano e Cortina hanno ricevuto la menzione speciale per i comuni bike friendly in quanto le loro amministrazioni si sono particolarmente distinte nelle politiche di mobilità sostenibile: si tratta di territori innovativi e creativi che promuovono la bicicletta come mezzo di trasporto del futuro.

In premio hanno ricevuto due art bike realizzate da Corn79 (Riccardo Lanfranco) e Raul33 (Marco Lullo): così un progetto nato per evidenziare tematiche green si propaga e lascia una traccia nel mondo dell’arte, grazie all’interessamento e alla curatela del critico d’arte Simona Gavioli. Queste biciclette recuperate, rinate a nuova vita e trasformate in opere dal respiro contemporaneo sono il frutto del lavoro creativo dei due artisti, che anche nella scelta dei materiali hanno operato in un’ottica di sostenibilità. Ogni bici è stata ulteriormente accessoriata con i marchiatori di ultima generazione firmati Bikebee e con l’innovativo bTrack, il localizzatore GPS che permette di conoscere sempre e in tempo reale la posizione della propria bicicletta.  Corn79 e Raul33, rispettivamente classe ’79 e ’80, sono artisti riconosciuti a livello internazionale da pubblico e addetti ai lavori, grazie alla loro capacità di rielaborare il linguaggio della contemporaneità a partire da forme e simboli che offrono nuove chiavi di lettura del presente. Entrambi sono tra i protagonisti della serie di interventi che stanno ridisegnando il volto di Lunetta, quartiere periferico di Mantova: un esperimento artistico e sociale che prende il nome di ‘Without Frontiers, Lunetta a Colori’.