11 Marzo 2020

Abbiamo intervistato Davide Campagnolo, general manager e ceo di Fulcrum Wheels che ha sott’occhio la situazione tra importazione, esportazione e forniture per Fulcrum e Campagnolo, ecco cosa ci ha raccontato, promettendoci aggiornamenti futuri.

“Al momento non stiamo vedendo degli slittamenti e le attività stanno andando avanti in maniera regolare. Per tutte le società del gruppo stiamo procedendo, dove opportuno, con lo smart working.  In Italia, in tutti i vari stabilimenti e società nel mondo, stiamo applicando tutte le normative di sicurezza e prevenzione a tutela delle persone in primis e delle attività.

Dal punto di vista produttivo e commerciale al momento non stiamo subendo impatti e per quello che ad oggi ci è dato sapere anche i nostri Partners commerciali continuano regolari le Loro attività. Prospetticamente potrebbe forse esserci qualche “impatto”, in ragione di questo siamo in costante contatto con loro per monitorare la situazione proprio perché in costante evoluzione. Nei prossimi mesi lo scenario potrebbe cambiare un po’ in ragione di un potenziale gap produttivo delle varie aziende in far est che producono telai per una grande percentuale di OEM a livello mondo.

Le nostre attività produttive sono baricentrate in Europa e non in Cina quindi , a differenza della gran parte di produttori che sono produttivamente localizzati in Cina ancorché “societariamente” situati in varie parti del mondo come Italia appunto ma anche America, Germania, etc… , crediamo di poter affrontare questo periodo di crisi mondiale con un alto livello di servizio per i nostri Partners, dando loro la sicurezza oltre che delle caratteristiche qualitative del prodotto , come da nostro business model, anche di un servizio  all’altezza delle loro esigenze cioè consegne regolari e puntuali.

C’è chi dice che alcuni governi in giro per il mondo stiano promuovendo le attività individuali all’aria aperta e ciò potrebbe provocare un mantenimento costante di sell out anche in un momento di storno globale dei consumi. Ogni giorno però succede qualcosa quindi è una situazione in divenire e va monitorata day by day”