In questo articolo si parla di:
17 Marzo 2020

Il noto circuito di gare di triathlon su lunga distanza, comunica agli atleti le misure che saranno adottate per contrastare il diffondersi dell’epidemia e come queste impatteranno sul calendario gare.

A nome di tutto il team Challenge family, ci rivolgiamo ai nostri atleti. Siamo abituati a lavorare sempre sulla nostra salute fisica e mentale, improvvisamente il mondo a cui eravamo abituati è mutato. Molti dei nostri compagni atleti sono in quarantena, i membri della famiglia sono stati isolati, il lavoro deve essere fatto a distanza e, peggio ancora, molte persone si stanno ammalando.

Il virus COVID-19 ha monopolizzato le notizie e mutato la nostra vita quotidiana. Challenge family e le nostre organizzazioni locali sono in costante contatto con le istituzioni governative per essere sempre aggiornati circa l’evoluzione degli avvenimenti e le decisioni che vengono prese di conseguenza dai governi e dalle organizzazioni sanitarie. Seguiamo le norme che vengono stabilite in ciascun paese e agiamo di conseguenza. È molto difficile prevedere lo sviluppo degli avvenimenti per periodi superiori a qualche settimana in questo momento. Il nostro calendario delle gare viene costantemente aggiornato. La maggior parte delle gare nel prossimo futuro saranno posticipate e faremo del nostro meglio per mantenere un calendario delle gare denso. Quando una gara viene posticipata, verrà annunciata sui canali (social media) della rispettiva gara e tutti gli atleti registrati riceveranno un’e-mail personale per essere informati di eventuali cambiamenti. Inoltre, tutti possono tenere traccia degli aggiornamenti delle gare Challenge family sul nostro sito Web challenge-family.com/changes

Ci teniamo a ringraziare i nostri atleti per la  fiducia e per l’enorme supporto che stanno dimostrando ai nostri direttori di gara, che stanno affrontando tempi molto difficili. Purtroppo, ora, non è possibile prevedere quando la situazione si normalizzerà, quindi tutti gli organizzatori dovranno continuare a organizzare gli eventi e allo stesso tempo preparare piani alternativi. Abbiamo ricevuto un numero enorme di e-mail e messaggi diretti che esprimono la comprensione e il supporto per questo complesso puzzle, vi ringraziamo per questo. Sui social media abbiamo visto circolare alcune fake news secondo cui cancellare un evento può essere una via d’uscita economica per il direttore di gara. Ovviamente non è così, il 90% di tutti i costi viene investito da due a tre mesi prima di un evento; la maggior parte dei prodotti è stata ordinata e i servizi sono stati contratti. Il rinvio o addirittura l’annullamento di una gara è sempre lo scenario peggiore per tutte le parti coinvolte: atleti, team organizzativo, volontari e partner di sponsorizzazione. Quindi siamo tutti insieme, alla ricerca della migliore soluzione possibile e, allo stesso tempo, bisogna accettare il fatto che tutti dobbiamo rinunciare a un piccolo pezzo della nostra situazione personale ideale.

Per ora, vi preghiamo di rimanere al sicuro, restando in casa, forti e sani e applicare i consigli igienici forniti delle autorità competenti. Prendetevi cura dei vostri cari e speriamo di rivederci presto in una delle nostre gare!

Cordiali saluti a nome del consiglio di amministrazione,

Jort Vlam

CEO Challenge Family