In questo articolo si parla di:
18 Marzo 2020

Nell’ estrema incertezza e confusione su cosa si può e cosa non si può fare, in mezzo alle varie teorie, c’è qualcuno che prende una posizione. si tratta di Ancma, che dirama il seguente comunicato stampa e invita a chi è costretto a muoversi di farlo su due ruote, meglio che siano a pedali a questo punto, diciamo noi!

Questo è quello che dice il ministero nel decreto:

Posso utilizzare la bicicletta? 

La bicicletta è consentita per raggiungere la sede di lavoro, il luogo di residenza, nonché per raggiungere i negozi di prima necessità e per svolgere attività motoria. È consentito  svolgere attività sportiva o motoria all’aperto anche in bicicletta, purché sia osservata una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

COMUNICATO STAMPA

In questo momento di grande difficoltà per il nostro paese e con il consiglio a tutti di seguire #iorestoacasa, ci sono comunque persone che devono spostarsi per recarsi al lavoro o per compiere quelle attività come fare la spesa o andare in farmacia.

A questo proposito, proprio per salvaguardare gli altri e se stessi, il consiglio è quello di usare le due ruote che siano a pedale, motore o elettriche potendo così evitare l’uso dei mezzi pubblici quali metrò, autobus, tram che comunque sono mezzi a rischio per la quasi impossibilità di evitare contatti ravvicinati. Le strade, purtroppo, sono semi deserte e quindi più sicure per chi è un utente vulnerabile della strada e le officine moto e bici sono aperte per garantire i servizi necessari a chi avesse problemi meccanici o di semplice manutenzione.

ancma.it