In questo articolo si parla di:
19 Marzo 2020

Il mondo del ciclismo è al fronte a fianco dei medici in questa lotta senza quartiere contro il corona virus. Santini sta riconvertendo la produzione per riuscire a dare supporto nella creazione di nuove mascherine, la tecnologia dei suoi tessuti vanta già qualità d’impermeabilità e traspirabilità. Nel Monica 2, tessuto impiegato per i body da triathlon, si è individuato un buon candidato per la creazione di questi dispositivi. Il prototipo al vaglio del politecnico di Milano è stato sviluppato con un doppio strato di questo tessuto, in modo da aumentarne la trama e di conseguenza la capacità di protezione.

Sin da subito ci siamo chiesti come imprenditrici che cosa avremmo potuto fare, vista l’esigenza abbiamo contattato un’altra azienda bergamasca, la Sitip, che fornisce il tessuto impermeabile e traspirante e abbiamo realizzato un prototipo. Abbiamo realizzato il prototipo, ora attendiamo il via libera del Politecnico di Milano che lo sta testando e da lunedì 23 marzo potremmo mettere in lavorazione la nostra mascherina, abbiamo già testato i macchinari e siamo pronti a produrre 10mila mascherine al giorno. Riceviamo moltissime richieste, ma la priorità sarà rivolta a Bergamo e la sua provincia, perché tocchiamo con mano la difficoltà dei nostri ospedali e di quanto ancora lavorano nelle aziende” spiega Paola Santini, marketing manager di Santini Cycling di Lallio.

santinicycling.com