In questo articolo si parla di:
27 Marzo 2020
Come hai reimpostato allenamenti e preparazione vista la situazione?
Non ci sono obiettivi di gare nel orizzonte, quindi gli allenamenti sono tendenzialmente a mantenere la forma, e dentro il possibile migliorare alcuni aspetti  mancanti, che di solito abbiamo poco tempo o poche energie per svilupparli. Sicuramente ci sarà una rigenerazione delle spalle, dopo tantissimi anni di nuoto senza interruzioni.
In che modo trovi la motivazione per mantenere alta l’intensità anche durante le sessioni indoor?
Cerco di fare più sedute corte e intense al posto di lunghi allenamenti a bassa intensità. Mi fisso un obiettivo minimo e poi in funzione di come sto provo a fare di più. A volte ascolto la musica, a volte uso le App. ma quando ce da spingere forte penso solo a correre o pedalare.cerco di fare 3 allenamenti intensi a settimana. mettere alcune regole da rispettare.
Punti più su mantenimento o sviluppo forza e resistenza? In che modo?
Cerco di alternare una buona parte del allenamento a intensità bassa quello che oggi diciamo Z1 o Z2, e poi fare lavori di forza specifica SFR in bici. Per la corsa faccio tanti esercizi a corpo libero e poi esercizi di forza ma seguendo il movimento dinamico della corsa, in propriocettivita, in equilibrio, per mantenere l’intelligenza del gesto. Indoor evito di fare i ritmi moderati, il medio o le cose che ti esauriscono.

Utilizzi piattaforme di allenamento condiviso o social? ti permettono di essere più vicino al tuo pubblico?
Uso Zwift occasionalmente, adesso con la quarantena, di più, facciamo con degli amici (FontyTeam) tre o quattro appuntamenti a settimana, uno lungo 2-3h e gli altri su 60’-70’
Meglio allenamenti specifici o giocare sulle strade virtuali?
alternare.
I rulli aumentano di molto la sudorazione rispetto al normale, come integri durante l’allenamento?
Metto una bustina di Isotonic Drink di Enervit nella borraccia
Quali sono i prodotti che usi? (smart trainer, bici, abbigliamento, ecc)
SmartTrainer Tacx Neo T2, abbigliamento Dama fatto apposta per sedute indoor, più comodi e freschi.Scarpe Fizik, ho un muletto di bici da strada, con la mia posizione, reale e sella, ma cerco di non spostarla ogni volta.
Durante la stagione agonistica usate comunque i rulli? Quando?
Io li uso spesso, quando ho poco tempo, o devo pedalare alla sera tardi, faccio lavori specifici in sedute di meno di 60’, a volte combinato con il Run sul tappeto
Quali le principali differenze e accortezze da utilizzare rispetto allenamento su strada?
E’ un allenamento molto più concentrato, non ci sono rotonde, macchine o discese, si pedala sempre. Di solito si fa più fatica a spingere gli stessi watt rispetto alla strada, io di solito faccio dei test con lattato per determinare le zone di lavoro e poi mi attengo con precisione.
Tre consigli che puoi dare ai biker amatori per gestire al meglio i propri training casalinghi?
Cerare di fare più sedute corte, e combinarle con lavori di forza a secco, e cercare sempre di fare un lavoretto specifico. Seguire una struttura nel allenamento fa si che il tempo passi più velocemente. Stare sui rulli non vuol dire che devi andare sempre a tutta, impara ad ascoltare anche tuo corpo, il ritmo della respirazione e la tensione che stai imprimendo sui pedali.
L’allenamento indoor, è un ottima opportunità per analizzare la propria tecnica di pedalata e posizione in bici. Con uno specchio o un filmato possiamo capire quanto moviamo le spalle, se la pedalata è rotonda e fluida, il movimento della caviglia e se le ginocchia si muovono in modo lineare e simmetrico.