In questo articolo si parla di:
12 Maggio 2020

Parte la campagna promozionale della Valle Vigezzo e dei suoi borghi storici con lo slogan “La montagna alla giusta distanza”. La destinazione turistica tra le più amate e frequentate dell’arco alpino piemontese si appresta a riaprire i battenti e si prepara ad accogliere i nuovi visitatori che vorranno trascorrere una vacanza sulle montagne piemontesi a pochi chilometri dalle grandi città del nord Italia.

I borghi di Santa Maria Maggiore e Malesco, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, vogliono tornare ad accogliere gli affezionati turisti in un ambiente salubre e sereno con la garanzia della massima sicurezza in ogni aspetto.

La Valle Vigezzo è raggiungibile comodamente anche a bordo dei trenini bianchi e blu della Ferrovia Vigezzina-Centovalli, una delle 10 linee ferroviarie più belle del mondo secondo Lonely Planet. Un viaggio slow e eco-sostenibile svolto in totale sicurezza e nel rispetto delle indicazioni governative vigenti in Italia e Svizzera per iltrasporto su rotaia. Una valle alla giusta distanza dalle grandi metropoli, dunque, in grado di offrire anche ampi spazi naturali checonsentiranno di rispettare le nuove regole per il tempo libero in questa estate così diversa.

Il viaggio di scoperta a passo lento parte dai suoi piccoli e affascinanti borghi: Santa Maria Maggiore, centro principale della valle, Craveggia, Druogno, Malesco, Re, Toceno e Villette offrono cultura alpina, perle architettoniche e sapori autentici. Ingredienti che, abbinati ad attività outdoor per tutti i gusti, eventi fruibili in sicurezza e deliziose occasioni di shopping rappresentano il mix ideale per trascorrere in totale sicurezza nel cuore dell’alto Piemonte, tra Italia e Svizzera, tra il Lago Maggiore e le Alpi, una vacanza indimenticabile, a misura di famiglia.

Una valle per centro dell’outdoor

A chi è in cerca di una vacanza attiva e green, la Valle Vigezzo consente di praticare le attività outdoor preferite in ambienti naturali dalla bellezza incontaminata. L’estate in questo angolo alpino è il paradiso degli sportivi, grazie ad un’offerta decisamente variegata: dal parapendio al trekking, dal golf ai percorsi per gli amanti dell’equitazione o per e-bike alla Piana di Vigezzo.

Attraverso la Val Loana la Val Vigezzo rappresenta una delle porte d’accesso privilegiate al Parco Nazionale della Val Grande, 15.000 ettari di territorio incontaminato: da sempre meta prediletta di escursionisti esperti che ne scoprono a passo lento il cuore selvaggio, oggi diventa anche luogo di richiamo per chi vuole avvicinarsi, con rispetto e un contatto autentico, a una natura intatta nei suoi luoghi più marginali e accessibili.

La Val Vigezzo offre decine di sentieri per escursionisti più o meno esperti: un ventaglio di proposte adatte a tutti, dai percorsi più semplici alle cime più impegnative, raggiungibili anche attraverso la moderna cabinovia della Piana di Vigezzo, in ambienti caratterizzati da una ricca flora e fauna alpina.

Proprio ai 1700 metri della Piana di Vigezzo verranno organizzate escursioni con guide certificate a piedi, in mountain bike o e-bike, oltre ad appuntamenti speciali – a partecipazione limitata e con le cautele necessarie –come “L’alba al Trubbio”, che prevede cena tipica, falò, musica, notte in tenda e un’escursione guidata aiduemila metri della Cima Trubbio per ammirare il sorgere del sole.

Da non perdere la gita all’Oasi naturale del WWF Pian dei Sali, area umida dove si possono osservare anfibi erettili, mentre la pineta di abeti rossi, ideale per una passeggiata rigenerante o una corsa detox, è il luogo perfetto per un’esperienza totalizzante di “Forest Therapy”. L’area ospita inoltre un parco avventura, campi da tennis, minigolf, un parco gioco en plein air per bambini, uno dedicato all’educazione stradale, spazi per il tiro con l’arco, piscina, maneggi, un moderno campo da golf e una splendida pista ciclo-pedonale di 15 km.