In questo articolo si parla di:
19 Maggio 2020

E se cambiassi le mie abitudini? E se utilizzassi per i miei spostamenti un nuovo mezzo di trasporto? E se utilizzassi una bicicletta elettrica?“. Queste sono le domande che si fanno in Mostache, il brand francese specializzato in eBike. Ed ecco come hanno deciso di affrontare la questione, per cercare di portare pi persone possibili dalla loro parte, quella di chi ha deciso di prendere la bici e lasciare l’auto, anche quella elettrica, in garage.

Usare la bici permette di rendere più agevoli gli spostamenti quotidiani, stando all’aria aperta e contribuendo alla salvaguardia del pianeta, e secondariamente praticare un po’ (più) di sport, nonché tutelare la sicurezza personale e delle persone che si trovano nelle nostre immediate vicinanze durante la fase due, la cosiddetta “ripartenza”. Le nostre vite frenetiche, le nostre agende ricche di impegni in equilibrio tra lavoro, famiglia e tempo libero ci hanno abituato alla routine e le abitudini sono difficili da cambiare. In fondo per tutti è così! Eppure guidare una bicicletta elettrica non è mai stato così semplice e così conveniente! Tra le agevolazioni per l’acquisto, lo sviluppo delle infrastrutture urbane e l’aumento dell’offerta non resta che prendere l’iniziativa e scegliere la bicicletta che ti affiancherà nella tua nuova quotidianità. Di seguito riportiamo alcune utili informazioni e suggerimenti per agevolarti in questo nuovo modo di intendere la mobilità…

Perché utilizzare una bicicletta elettrica?

Prima di continuare, rispolveriamo le basi e consentici di ricordarti perché utilizzare una bicicletta elettrica è così emozionante! Le biciclette sono uno spasso! Chi non ricorda la sua prima bicicletta e le prime incerte pedalate? Torniamo a essere bambini: è fantastico salire su una bicicletta elettrica, pedalare e sentire che lo sforzo compiuto viene convertito in una potenza dieci volte superiore. In Moustache si presta attenzione al comfort e all’ergonomia per far sentire il ciclista a proprio agio una volta in sella.

Il vento tra i capelli (sotto il casco, ovviamente), il paesaggio scorre intorno a te, la sensazione di libertà ti avvolge, niente può fermarti, nemmeno la salita che solitamente ti intimorisce su una bicicletta tradizionale. E grazie al supporto della pedalata assistita non devi più preoccuparti delle salite, talvolta le tue escursioni in bicicletta si fanno anche più lunghe. A proposito, per coloro che desiderano utilizzare una bicicletta elettrica negli spostamenti casa-lavoro, questo tipo di due ruote ti consente di arrivare fresco, senza versare una goccia di sudore. Non ti sembrerà più di aver percorso una tappa del Tour de France prima di accendere il computer!

È dotata di pedalata assistita, certo, ma sei tu che produci (in parte) la potenza necessaria! Quindi al contrario di quanto si possa pensare, l’eBike non è una bici per pigroni! Usare una bicicletta elettrica significa, in realtà, fare anche attività fisica! Tendiamo a dimenticarlo, ma il motore elettrico è a nostra disposizione solo per facilitare la pedalata, nulla più. Sei effettivamente tu a fornire la spinta, che successivamente il motore integra, in base al livello di assistenza che hai selezionato. Non si rischia più di incappare in una crisi affrontando la prima salita! Poco importa se sei più o meno giovane, farai un allenamento cardio nel modo più efficiente possibile. Ciò è estremamente positivo per il benessere del tuo organismo e per la tua salute! Non solo, è un beneficio anche a livello psicologico uscire a fare un giro, allargare i tuoi orizzonti o esplorare la natura che ci è mancata così tanto in queste ultime settimane.

Spostarsi agevolmente e rapidamente

Siamo fermamente convinti che la bicicletta elettrica sia la soluzione ideale per spostarsi quotidianamente ed è senza dubbio il sistema più efficace per recarsi il più velocemente possibile da un punto all’altro della città. Addio viaggi da incubo in tram o in metropolitana, scioperi, ritardi, ingorghi, parcheggi introvabili. La bicicletta elettrica è l’ideale nelle aree urbane, periferiche e in campagna. È il momento di usare la bicicletta per andare al lavoro, sbrigare le commissioni e fare la spesa. Riuscirai spesso a fare tutto più velocemente rispetto all’auto, ed è quello che chiamiamo conciliare il dovere con il piacere!

Un omaggio al pianeta

Sono stati necessari due mesi di isolamento per ottenere una buona qualità dell’aria. Con la bicicletta elettrica si riduce il ricorso a veicoli alimentati da combustibili fossili, si favorisce la riduzione del traffico stradale e si contribuisce al miglioramento qualitativo dell’aria. La bicicletta occupa una superficie di meno di 1 m², molto inferiore rispetto a quella di un’auto (tra i 6 e i 9 m²), quindi utilizzandola liberiamo un’enorme quantità di spazio pubblico, una merce rara oggigiorno. Tutto ciò contribuisce a rendere più confortevoli le nostre città e l’ambiente in cui viviamo. Una cosa che ci ha insegnato il lockdown è quanto ci possa far bene un po’ di tranquillità! “Sì, ma le batterie? Inquinano sia durante la produzione di materie prime che nel riciclaggio, non sono molto ecologiche! ” Innanzitutto, la batteria di una bicicletta elettrica è compatta e leggera (pesa circa 2,5 kg), quindi necessita solo di una piccola quantità di materie prime.

Diversamente, una piccola auto elettrica con una capacità di 40 KWh, necessita dell’equivalente di 80 batterie per biciclette elettriche (da 500 Wh). Una berlina da 100 KWh utilizza l’equivalente di 200 batterie da eBike e spesso per trasportare una sola persona. L’impronta ambientale di una eBike è, sotto questo punto di vista, tra le 80 e le 200 volte inferiore a quella di un’auto.
Inoltre, una eBike pesa in media solo 20-25 kg. Anche in questo caso è un numero estremamente contenuto, se paragonato ai 1000 – 2200 kg di un’auto, sia essa elettrica o meno.
Per le batterie (e i nostri motori) Moustache ha scelto di lavorare solo con il marchio tedesco Bosch, che applica specifiche estremamente rigorose sull’approvvigionamento delle materie prime e sulla produzione delle stesse. Per ogni aspetto legato al riciclaggio, invece, collaboria con l’azienda Corepile che si occupa di riciclare le batterie usate. Dopo averle trattate, il 60-70% delle batterie può essere riutilizzato.

Un momento propizio per le biciclette

Stiamo vivendo una situazione senza precedenti e la bicicletta avrà un ruolo importante nella fase due, come sottolineano da diverse settimane numerosi mezzi di comunicazione. Quando ci si sposta in bicicletta, si rispettano le misure di distanziamento sociale e si evitano i trasporti pubblici, rendendoli meno affollati e quindi più sicuri per chi ne ha davvero bisogno. L’utilizzo della bicicletta è incentivato da numerosi politici e comuni che hanno già messo in atto iniziative per la creazione di piste ciclabili temporanee. La nostra speranza è che la temporaneità diventi lo standard!

AdognunolasuaMoustache

Che si tratti di utilizzo su percorsi urbani, sentieri, su strada, mtb o biciclette dedicate espressamente ai bambini, Moustache offre una gamma strutturata di 13 famiglie di modelli che coprono tutte le esigenze dell’utente grazie a un’ampia scelta di componenti e prezzi diversificati. Ciascun modello corrisponde a un tipo specifico di utilizzo e di esigenze, ma tutti possiedono indistintamente alcune caratteristiche fondanti: un telaio di alta gamma, rigido, sicuro e in grado di trasmettere una sensazione di guida dinamica; una posizione in sella confortevole; un motore Bosch che garantisce un uso efficiente dell’energia, naturale, flessibile e potente, con una grande autonomia grazie alle batterie da 400 a 625 Wh; e altri pratici accessori.

Per maggiori informazioni: moustachebikes.com