In questo articolo si parla di:
8 Giugno 2020

Secondo il sito Bike Europe la produzione e l’esportazione di eBike ha aumentato la sua importanza per l’industria della bicicletta di Taiwan lo scorso anno. Nel corso del 2019 infatti la Taiwan Bicycle Association (TBA) ha già indicato che l’esportazione di eBike si stava espandendo rapidamente. Le statistiche ufficiali sulle esportazioni dell’Amministrazione doganale di Taiwan e del Ministero delle finanze forniscono ora un quadro completo delle esportazioni in forte espansione.

Al Taipei Cycle 2019 la TBA ha già festeggiato un aumento del 50% del volume e del valore delle vendite di eBike  per il 2018 . Ma questo è stato solo l’inizio di ciò che sarebbe accaduto nel 2019.  Secondo  l’amministrazione doganale di Taiwan e il Ministero delle finanze,  il paese ha aumentato il volume delle sue esportazioni nel 2019 del 125 percento rispetto al 2018.  Il paese ha spedito non meno di 644.300 eBike nel 2019 rispetto ai 286.401 pezzi dell’anno precedente. In termini di valore, la crescita è stata ancora maggiore nel 2019 con un aumento su base annua del 128,5 per cento per un ammontare di 789 milioni di euro. Con un aumento dell’1,57%, il valore medio delle eBike esportate è rimasto  più o meno lo  stesso a 1.223 euro.  

Nell’autunno del 2019 il presidente della  Taiwan Bicycle Association (TBA) Michael Tseng aveva già indicato che la trasformazione dell’industria taiwanese dalla produzione di biciclette tradizionali in eBike era  in pieno svolgimento. Molte delle biciclette tradizionali prodotte stanno diventando eBike e richiedono un nuovo approccio alla produzione, distribuzione e commercializzazione. L’industria di Taiwan è ora completamente focalizzata sull’ingegneria delle eBike mentre continuiamo a fare del nostro meglio per coprire le esigenze del mercato globale“.

L’europa è il principale mercato per Taiwan

Nel 2019 l’Unione europea è stata di gran lunga il mercato di riferimento per Taiwan. Accanto all’aumento della produzione di eBike in Europa, è stata in particolare Taiwan  a  colmare il divario creato nella fornitura dopo l’ imposizione  dei dazi antidumping  e antisovvenzioni  sulle  importazioni dalla cina. I Paesi Bassi (230.228 unità), la Germania (49.992 unità) e il Regno Unito (49.920 unità) sono i principali importatori. Le statistiche rivelano anche alcuni notevoli sviluppi del mercato come un aumento di quasi il 400 percento con 11.535 biciclette elettriche per la Francia e una crescita del 275 percento in Belgio.  Accanto all’UE, il mercato statunitense ha trovato in Taiwan un paese importante per l’approvvigionamento di eBike. Proprio come in Europa, i volumi delle esportazioni sono saliti alle stelle di oltre il 125 percento nel 2019  rispetto al 2018. Il volume totale delle esportazioni si è attestato a 131.825 unità ad un prezzo medio di 1.211 euro, ovvero 49 euro in più del prezzo medio per l’esportazione in Europa.  

Il boom delle e-bike in Europa, in combinazione con la  controversia commerciale USA-Cina, ha  portato a numerose iniziative di investimento a Taiwan. KMC ha annunciato un programma di investimenti per espandere la capacità di produzione locale a Taiwan. Per questo schema di investimento KMC ha richiesto il sostegno del governo di Taiwan per restituire parti della sua produzione dalla Cina. Inoltre,  altre società del settore ciclistico come Glory Wheel Enterprise e  Shuz  Tung hanno presentato domanda per questo programma di supporto negli investimenti locali .   

In arrivo nuovi competitor

L’anno scorso anche un secondo  gigantesco produttore di computer da Taiwan,  dopo Darfon  Electronics, ha fatto la sua  comparsa  sul mercato delle eBike. Il gruppo,  Acer, è  entrato nel  mercato delle biciclette elettriche attraverso una delle sue filiali  e il produttore di batterie , MPS Energy. Le batterie MPS si rivolgono anche agli eScooter, e- ATV e sistemi di accumulo dell’energia. Le batterie sono costituite da ciò che MPS chiama “celle di potenza ad alta capacità” che insieme al sistema di gestione della batteria dell’azienda punta a fornire “la massimizzazione della durata della batteria”.    

Inoltre, per migliorare il servizio  offerto ai clienti OEM di componenti di mobilità elettrica Bafang  ha  aperto il proprio ufficio vendite nella città di Taichung . Tutti questi sviluppi dimostrano chiaramente che Taiwan vuole  svolgere un ruolo chiave nella produzione di eBike all’avanguardia.