In questo articolo si parla di:

Con numerose vittorie a livello professionistico, campionati del mondo e titoli nazionali alle spalle, la gamma TCX di Giant è da anni presente nelle competizioni di ciclocross di ogni livello. Dalle più prestigiose gare di Coppa del Mondo alle manifestazioni sportive locali, i modelli TCX sono stati presenti nell’innovazione in questa disciplina sin dal 2003: e oggi, per la prima volta dopo il 2015, viene presentata una nuova gamma TCX Advanced Pro totalmente rinnovata. Realizzata con la fibra in composito Advanced-Grade, la nuova Giant TCX Advanced Pro vanta un peso significativamente più leggero rispetto al modello precedente, pur conservando la sua classica rigidità di altissimo livello. Il telaio e la forcella sono stati riprogettati, e insieme arrivano a far risparmiare fino a 260 grammi: il telaio è 200g più leggero e la forcella, anch’essa realizzata in materiale composito, permette di eliminare ulteriori 60 grammi dal peso complessivo, pur mantenendo la stessa rigidità laterale e di torsione della generazione passata.

Tutto ciò, unito ai progressi ingegneristici come i foderi orizzontali asimmetrici progettati per un trasferimento ottimale della potenza, rendono la TCX più agile e reattiva su, fango, sabbia, asfalto e tratti sterrati, condizioni tipiche delle gare di ciclocross e di altre discipline simili, in cui si pedala su terreni misti. La bici è più veloce in salita, più reattiva in fase di accelerazione e più incisiva negli sprint. Oltre alle maggiori agilità e accelerazione, la nuova TCX Advanced Pro permette una guida più fluida e stabile. L’attacco del reggisella è stato riposizionato in posizione più arretrata ed è stato migliorato il sistema D-Fuse, che assorbe ancora di più urti e vibrazioni. La grande versatilità di questa bici la rende il mezzo ideale per adattarsi a ogni stile di guida e ogni genere di terreno. Inoltre, la maggior parte dei modelli TCX Advanced Pro viene equipaggiata con un nuovo reggisella in carbonio D-Fuse SLR, che è del 20% più rigido dell’attuale D-Fuse SL. In aggiunta, è ora possibile adattare ancor di più il setup della bici alle proprie esigenze montando un reggisella telescopico.

Tra le altre novità della TCX Advanced Pro spiccano le nuove ruote Giant e gli pneumatici tubeless, montati di serie sulle bici. Questa soluzione tecnica permette di godere di tutti i vantaggi degli pneumatici tubeless (fino a 45 mm), tra cui una migliore aderenza, una guida più fluida ed efficiente, e la possibilità di gonfiarli a pressioni più basse riducendo il rischio di forature. La bici permette anche l’integrazione di freni a disco con pinze freno con attacchi flat mount e perni passanti anteriori e posteriori da 12mm, che migliorano ancor di più la rigidità e il controllo nella sterzata. Nel corso degli anni, il team di ingegneri Giant ha lavorato a stretto contatto con riders professionisti del calibro di Lars Boom, campione del mondo nel 2008, Lars van der Haar, nove volte vincitore della Coppa del Mondo, e Joris Nieuwenhuis, vincitore del campionato mondiale Under-23 nel 2016. Ciascuno di questi atleti ha raggiunto i migliori risultati in carriera in sella alle proprie TCX, sfruttando i vantaggi sul campo che queste bici garantiscono rispetto alle concorrenti.

giant-bicycles.com