La partecipazione all’edizione speciale del 24-26 novembre di Eurobike a Friedrichshafen sembra proprio che sarà limitata a 10.000 visitatori al giorno.

Inoltre, solo 400 espositori parteciperanno al salone europeo della bicicletta, quest’anno visitabile unicamente dagli addetti ai lavori, rispetto agli oltre 1.400 di settembre 2019. L’annuncio è stato dato la scorsa settimana, ma ancora non ve ne è notizia sul sito di Messe Friedrichshafen Eurobike. I visitatori della fiera al giorno saranno limitati a 10.000 e distribuiti nei cinque padiglioni espositivi più due aggiuntivi.

Le cinque sale espositive, per un totale di quasi 10 mila metri quadrati ospiteranno i 400 espositori, in calo rispetto ai normali 1.400 soliti, ma di questo non c’è da stupirsi più di tanto viste le premesse. L’anno scorso, la mostra ha attirato 39.834 visitatori durante i quattro giorni dell’evento, rispetto ai 37.379 presenti nel 2018.

Una fiera “down-size”

Eurobike quest’anno è descritta dagli organizzatori come “The Place to Connect”. Nel 2020 si concentrerà sul networking e sul trasferimento di know-how, soprattutto sulle nuove forme di mobilità. È probabile che la maggior parte dei visitatori provenga dalle aree circostanti, rendendala un po’ più “fiera locale” rispetto al grande respiro internazionale degli anni scorsi. La fiera segue Eurobike Digital Days, una conferenza Internet di tre giorni che si è tenuta dall’1 al 3 settembre presso lo studio di trasmissione Messe Friedrichshafen, che sembra aver ricevuto feedback positivi.

Sono attualmente in vigore restrizioni all’ingresso nel paese a causa della pandemia Covid-19, inclusa una quarantena di 14 giorni prima di entrare in Germania da molti paesi, inclusi gli Stati Uniti, sicuramente questo fatto scoraggerà anche i più indomiti dal partecipare all’evento come negli scorsi anni. Inoltre, i Centri di controllo e prevenzione delle malattie raccomandano attualmente di evitare i viaggi in Germania.

Secondo le regole applicabili a Friedrichshafen, le fiere possono essere organizzate con L’applicazione di regole ferree di: “tracciabilità, allontanamento sociale e misure igieniche adeguate”.

Al momento, le manifestazioni più grandi e internazionali sono piene di limitazioni“, ha affermato Stefan Reisinger, organizzatore di Eurobike. “Considerando che, eventi di dimensioni più modeste e regionali vengono più accettati e la loro utilità riconosciuta. Come queste in un certo modo sarà anche, la prossima edizione di Eurobike e riunirà i membri del settore che non devono viaggiare per mezzo mondo in aereo“.

Eurobike originariamente era programmata dal 2 al 4 settembre, ma l’organizzazione ha annunciato a maggio che le date sarebbero state spostate a fine novembre, a causa delle preoccupazioni le restrizioni sanitarie. La fiera quest’anno non includerà una giornata dedicata ai consumer; alcuni eventi che si sono sempre svolti in modo regolare, come dimostrazioni e presentazioni, quest’anno non si terranno. Inoltre l’organizzazione di Messe Friedrichshafen ha rilasciato una serie di linee guida per coloro che decideranno,  nonostante le difficoltà di recarsi sul lago di Costanza per la fiera.