In questo articolo si parla di:
19 Novembre 2020

Tra i negozi che non stanno sentendo le restrizioni del DPCM, rientra anche Top Bike, negozio in provincia di Verona. La zona gialla sicuramente agevola le vendite, gli spostamenti sono più liberi così come la pratica dell’attività sportiva.

E poi c’è ancora una volta il bonus bici, che avendo di nuovo mosso la richiesta, ha portato un periodo positivo nonostante tutto.

Ce lo racconta il titolare, Massimo Gaiardelli.

Come stanno andando le vendite?

Le vendite stanno andando bene, così bene che ormai è rimasto poco in negozio, sia a livello di modelli che di componenti. Questo grazie al bonus bici, che ha portato tanta richiesta e tanti clienti in negozio. Stiamo comunque facendo altri ordini. Per lo più chi ha ottenuto l’incentivo ha scelto modelli sulla fascia prezzo dei 1000 euro, mountain bike muscolari con telaio in allumino. Noi facciamo anche officina, ma gli introiti ammontano al 50%. L’altra metà è vendita. 

Come comunicherete con i vostri clienti in questo periodo?

Da sempre comunichiamo con la pagina Facebook e Instagram, è il mezzo più immediato per arrivare ai nostri clienti.

Avete intenzione di attivare dei servizi per loro?

Ma no, essendo zona gialla non è necessario. Però se ce ne fosse bisogno è chiaro ci organizzeremo per fare consegne a domicilio. Anche nel caso le misure di contenimento virus dovessero diventare più restrittive anche per noi.

Cosa prevedete per i prossimi mesi?

Prevedo una forte vendita di rulli, sia per le temperature rigide che per il periodo che stiamo vivendo. Abbiamo programmato gli ordini per soddisfare la forte richiesta che ci aspettiamo. Intanto il bonus bici ha smosso un po’ la situazione in positivo.