In questo articolo si parla di:

L’Union Sport and Cycle ha rilevato che il mercato francese della bicicletta è cresciuto del 25% nel 2020 rispetto all’anno precedente.

Anche il mercato transalpino, dopo quello tedesco e quello inglese, fa luce sull’evoluzione nell’ultimo anno del settore bike, che anche in questi primi mesi del 2021 non mostra rallentamenti.

Secondo alcune previsioni delle organizzazioni europee Conebi , CIE e ECF entro il 2030 verranno vendute 10 milioni di biciclette in più all’anno in Europa, con un aumento del 47% rispetto al conteggio del 2019. Si prevede che la crescita del mercato della bici in tutta Europa continui e che raggiungerà i 17 milioni di unità vendute ogni anno entro la fine del 2030.

Se i primi mesi del 2020 sono stati “caotici” per i professionisti del settore, con la chiusura delle industrie e il rallentamento delle filiere a causa del primo lockdown, il resto dell’anno ha evidenziato uno slancio nel mercato del ciclo francese senza uguali. Nel complesso il settore bike transalpino ha raggiunto oltre i 3 miliardi di euro di fatturato (+ 25% rispetto al 2019), pari a 2.684.800 biciclette vendute con una crescita rispetto all’anno precedente del + 1,7%.

Un successo ancora maggiore è stato quello delle bici elettriche, con 514.672 prodotti venduti (+ 29%) e un aumento medio dei prezzi del 21% (€2.079). Il rapporto ha osservato inoltre che le biciclette di qualità (più comode per la pratica a lungo termine) a un prezzo più alto sono sempre più popolari. Il prezzo medio delle biciclette vendute (classiche e S-pedelec) nel 2020 è stato di 717 euro, con un incremento del 25% rispetto al 2019.

Infine in Francia il mercato dei ricambi e degli accessori ha mosso più di 1 miliardo di euro nel 2020, con un incremento del 20% rispetto al 2019.

Fonte: bikebiz.com