In questo articolo si parla di:

Una collaborazione vincente quella tra Xenia Materials e Vittoria Cycling Shoes, portata sul tetto del mondo da Leo Páez nel 2019 quando in Turchia vince il titolo iridato con ai piedi Nox, la calzatura ideata ad hoc. La suola di questa scarpa è in XECARB 1-C30, un composito termoplastico ingegnerizzato e prodotto proprio dall’azienda di Mussolente.

La collaborazione tra Xenia Materials e Vittoria Cycling Shoes inizia qualche anno fa, quando Edoardo Vercelli intuisce la possibilità di sostituire il carbonio pre-preg a matrice epossidica con i compositi termoplastici rinforzati in fibra di carbonio XECARB. Così questi composti vengono scelti da Vittoria per le suole delle scarpe da ciclismo di alta gamma il che si traduce in un netto abbassamento del peso della calzatura, raggiungendo un compromesso tra la rigidità necessaria a trasmettere potenza sui pedali e la flessibilità per consentire migliore comfort nei tratti a piedi.

Proprio questo connubio è alla base del successo che la scarpa sta riscontrando nella clientela e conferma la validità dell’intuizione di far lavorare in sinergia due aziende italiane che fanno dell’alta performance il proprio obiettivo.

Inoltre, le suole con i composti termoplastici XECARB sono garantite nel tempo e progettate per facilitare lo scarico del fango e l’azione di aggancio, rese possibili grazie a una più ampia zona della tacchetta.

La possibilità di creare prodotti “su misura” è garantita da Xenia Materials e dal suo reparto di ingegnerizzazione presente all’interno dell’azienda stessa, appendice fondamentale nel supportare i clienti nello sviluppo di componenti high-tech cui si aggiunge un reparto di ricerca e sviluppo dedicato all’innovazione di prodotto.