In questo articolo si parla di:

E’ oramai inarrestabile la tendenza per cui grossi fondi di investimento si accaparrano aziende del mondo della bici. Non che sia per forza un male, certamente questo permette ai vari brand di avere a disposizione più capitali e quindi più capacità di investire, anche se spesso accade che si perda così un po’ dell’idea iniziale, del concetto, della mission che sta dietro a un brand, questo a favore della logica della continua crescita dei profitti. Fino a quando crescono, poi chissà. Staremo a vedere, comunque ora tocca a Stromer.

Un gruppo francese di private equity ha acquisito il marchio di eBike di alta gamma Stromer, lo specialista nelle S-Pedelec, per una somma non divulgata. L’accordo è soggetto al controllo da parte delle autorità di regolamentazione.

Naxicap Partners, una sussidiaria di Natixis Investment Managers, è quindi il nuovo proprietario dell’azienda, che ha iniziato a produrre biciclette elettriche nel 2009, molto spesso facendosi notare  alle fiere internazionali con concept bike non convenzionali.

Jakob Luksch, CEO di Stromer, afferma: “Negli ultimi tre anni abbiamo creato l’infrastruttura per scalare rapidamente e costantemente il nostro modello di business. In Nexicap Partners abbiamo trovato un partner che non solo condivide la nostra passione per i prodotti premium, ma aggiungerà anche un valore significativo con la loro rete e competenza nel nostro mercato principale in Europa“.

Stromer attualmente vende le sue Speed ​​Pedelec, prodotte in Svizzera, in vari mercati europei e negli Stati Uniti. Il mercato delle sue biciclette è spesso limitato dalla legislazione, che colloca le S-Pedelec nella stessa categoria di veicoli dei ciclomotori, anche se pare che il vento presto cambierà. Apparentemente ciò non ha scoraggiato il team di investimento di Naxicap che è evidentemente ben consapevole dei rumors secondo cui la legislazione verrà presto rivista. Stromer negli ultimi anni non si è curata troppo di questi fatti e ha continuato la sua attività senza sosta, e ora ha 140 dipendenti, e 90.000 clienti.

Peter Pergovacz, Managing Partner di Naxicap Partners in Germania, afferma: “Sono impressionato dalla tecnologia e dai risultati che Jakob Luksch e il suo team hanno raggiunto negli ultimi anni. In qualità di investitore europeo con una chiara focalizzazione sulla crescita, non vediamo l’ora di lavorare insieme per sviluppare ulteriormente il marchio Stromer e per continuare il suo recente percorso di successo. Il nostro obiettivo è stabilire la rotta per un’ulteriore forte crescita nei mercati esistenti, facilitando anche l’espansione in altri mercati. Non vediamo l’ora di supportare Stromer nel lancio di nuovi prodotti premium innovativi. Detto questo, i valori fondamentali dell’azienda di Swissness, entusiasmo e partnership saranno sempre al centro dell’attenzione. L’acquisizione è un ottimo esempio del nostro approccio agli investimenti, dedicato alla creazione di valore a lungo termine e alla crescita sostenibile “.