In questo articolo si parla di:

Un sondaggio di Volt ha rilevato che il 18% degli adulti del Regno Unito è più propenso ad acquistare un’eBike ora rispetto a prima della pandemia.

La ricerca ha anche osservato il passaggio dalle modalità di viaggio pubbliche a quelle personali dall’inizio della pandemia. Il 39% dei pendolari intervistati ha affermato di utilizzare i trasporti pubblici meno rispetto a prima e il 30% ha detto di preferire il trasporto solitario nello stesso periodo.

La più grande trasformazione nei trasporti è avvenuta a Londra con un avvicinamento dei cittadini verso le bici elettriche. Il 44% degli intervistati ha dichiarato di avere maggiori probabilità di acquistare una eBike per il trasporto personale rispetto al pre pandemia. Questo cambiamento di atteggiamento si è rispecchiato anche nell’Irlanda del Nord, dove il 25% ha dichiarato di avere maggiori probabilità di acquistare una eBike e in Scozia, dove una su cinque ha manifestato interesse a utilizzarne una.

La dichiarazione del ceo di Volt

James Metcalfe, fondatore e ceo di Volt, ha dichiarato: “Questa ricerca riflette ciò che abbiamo visto quotidianamente tra i nostri clienti. Produciamo eBike da oltre un decennio e siamo cresciuti continuamente per tutto questo tempo, ma nulla può essere paragonato al boom che il settore ha sperimentato nel 2020″.

Metcalfe ha aggiunto: “Prima della pandemia, il trasporto urbano era in un punto critico. La pandemia ha provocato un duro reset. Mentre le persone stanno cercando di tornare in ufficio, è fondamentale capitalizzare questo slancio creando le infrastrutture per sostenere queste nuove fasce di ciclisti e consolidare la posizione delle bici a pedalata assistita come mezzo del futuro nei trasporti”.

Altri dati della ricerca

Dallo studio di Volt emerge inoltre che il 41% degli intervistati ha dichiarato di avere meno probabilità di prendere il treno o la metropolitana per andare al lavoro con l’inizio dell’emergenza Covid.

Gli uomini si dicono più disponibili delle donne ad acquistare una eBike post-pandemia, anche se con un margine abbastanza piccolo (rispettivamente 22% e 14%).

Quasi la metà dei proprietari di eBike esistenti (48%) ha detto di aver intenzione di utilizzare la bici a pedalata assistita più frequentemente nel post-pandemia.

Fonte: bikebiz.com