In questo articolo si parla di:

Una collezione unisex, progettata per performare, in città e non solo. Questo l’obiettivo della partnership tra Futura, uno dei più dinamici innovatori della street art, e Antonio Colombo, gran maestro del design della bicicletta.

Futura e Colombo: design e ciclismo prima di tutto

Futura (al secolo Leonard Hilton McGurr) nasce a New York nel 1955 e inizia a dipingere nei primi anni ’70 quando il genere dei graffiti, come canone artistico formale, ancora doveva essere coniato. Diventa subito un punto di riferimento, introducendo l’astrattismo nella street art. Nel 1982 si unisce ai Clash per il tour Combat Rock e crea per loro. Dagli anni ’60 la sua passione per la bicicletta aumenta costantemente.

“Il mio amore per il ciclismo è iniziato quando ero un bambino. Alla fine degli anni ’80 facevo il corriere in bicicletta a New York City su una fissa. Nei decenni successivi, e dopo aver accumulato migliaia di chilometri, ho seguito costantemente i Grandi Giri e sono sempre stato un fan di questo sport appassionante. L’opportunità di creare un kit per Cinelli è più di un sogno che diventa realtà: è un dono di Dio”, ha affermato l’artista.

Nel 1997 McGurr apre il suo studio di design, Futura Laboratories, e inizia a collaborare con marchi come Nike, Uniqlo, Supreme e Levi’s.

Antonio Colombo, milanese per antonomasia, viaggiatore permeato della cultura del design industriale della città, è insieme gallerista e collezionista d’arte ed è alla guida di due marchi storici di fama mondiale: Columbus e Cinelli. Alla fine degli anni 70 Antonio Colombo acquisisce il marchio Cinelli dall’ex ciclista e fondatore del gruppo, Cino Cinelli, e unisce le sue due grandi passioni: arte e bicicletta.

Possiede una delle collezioni più interessanti al mondo di arte legata alla bicicletta, tra cui la famosissima bici da pista Cinelli Laser dipinta dall’amico Keith Haring.

Antonio Colombo rintraccia nella bicicletta la perfezione del mezzo di trasporto più efficiente e bello mai inventato, con l’obiettivo di comunicare questa eleganza utopica al grande pubblico, attraverso arte e design. E così introduce una qualità altamente contemporanea, audace e giocosa nei prodotti Cinelli, collegando per la prima volta nella storia il mondo del ciclismo agonistico a quello dell’arte e del lifestyle.

La collezione 2021

L’ultima cooperazione tra i due soggetti ha dato vita a una collezione che si compone di 10 pezzi ed è prodotta in edizione limitata, con tre diversi design creati da Futura Laboratories: Spiral, Domestiq e Noseeum.

La nuova collaborazione “Futura Laboratories x Cinelli”, si staglia sullo sfondo del recente boom della bici che ha preso piede nelle città di tutto il mondo, da New York a Londra, Parigi, Berlino, Tokyo, e naturalmente Milano, una delle capitali mondiali del design della bicicletta.

La collezione è Made in Italy con packaging ecologico, in carta (per i cappellini) e con più del 95% in plastica bio-based, al 100% riciclabile.