In questo articolo si parla di:

Sulla base di una raccolta di dati provenienti dai 27 Stati membri dell’UE e dal Regno Unito, è stato rivelato che nel 2020 sono state vendute 22 milioni di biciclette complete o eBike. La notizia arriva quando l’amministratore delegato di Bosch e-Bike System Klaus Fleischer afferma di aspettarsi che metà di tutte le biciclette in Europa saranno vendute con la pedalata assistita entro il 2025.

Le eBike stanno rapidamente diventando la scelta preferita dei consumatori”, sottolinea Manuel Marsilio, Direttore Generale Conebi.“I cittadini europei stanno selezionando opzioni di mobilità elettrica più ecologiche rispetto all’acquisto di auto o all’utilizzo dei trasporti pubblici, il che ha portato le eBike a godere di un incredibile aumento delle vendite che sono balzate a 10,6 miliardi di euro nel 2020”.

Delle 4,6 milioni di biciclette elettriche vendute in Europa, ben l’80% (3,6 milioni) sono state assemblate nel continente, sottolineando una tendenza al reshoring e alla produzione localizzata che sta prendendo sempre più piede . Questo secondo Conebi ha incrementato l’occupazione del 30% nei segmenti eBike, ricambi e accessori.

Erhard Büchel, Presidente Conebi, ha dichiarato in merito ai risultati: “Gli investimenti hanno superato 1,5 miliardi di euro, rispetto a 1 miliardo di euro nel 2019. Ciò ha alimentato una crescita della produzione senza precedenti in tutta Europa. Anche la produzione di parti e accessori ha registrato un’impennata nel 2020, raggiungendo i 3 miliardi di euro, il che evidenzia l’impatto positivo sull’intera catena del valore della produzione. Tuttavia, l’attuale situazione della filiera globale è un segnale importante: bisogna investire di più nella produzione locale; dobbiamo investire di più in Europa. Sulla base delle attuali proiezioni, prevediamo che il valore delle parti e degli accessori prodotti in Europa raddoppierà fino a raggiungere i 6 miliardi di euro entro il 2025“.

Si ritiene che 150.000 posti di lavoro diretti e indiretti siano attribuibili ai produttori di biciclette europei. “Prendendo in considerazione il cicloturismo, i servizi ciclistici come la logistica del ciclo e il bike sharing e il settore della vendita al dettaglio, il nostro settore supporta oltre 850.000 posti di lavoro verdi”, afferma Marsilio.

Fonte: cyclingindustry.news