È tempo di Jeroboam Gravel Challenge Franciacorta, che torna dal 17 al 19 settembre a Erbusco (BS). L’evento, da cui è nato un certo modo di intendere il gravel, portato al suo limite, ma al contempo informale e divertente, senza classifica.

Affrontare la Jeroboam, manifestazione supportata e ideata da 3T non è mai semplice: è il gravel che diventa una divertente sfida con se stessi, sui lunghi percorsi da 300 km o su quelli, più alla portata di tutti, da 150 e 75 km.

Jeroboam Gravel Challenge si ritrova non solo ad essere un calendario di appuntamenti internazionali che vanno dalla Patagonia al Giappone, ma anche a rimanere l’occasione per il mondo gravel italiano e non solo per ritrovarsi a pedalare e confrontarsi, in sella e di fronte a una birra.

Quest’anno saranno presenti ciclisti che sulle lunghe distanze stanno imponendo un nuovo stile, come Sofiane Sehili e il team Enough.

L’esperienza Jeroboam ha fatto capire negli anni che il gravel non è una disciplina, non è nemmeno un tipo di bici o una superficie su cui pedalare, ma una filosofia, un modo di usare la bicicletta e di guardarsi attorno, di andare lontano senza preoccuparsi se la prossima strada sarà una mulattiera, un single track o una lunga strada bianca da percorrere a tutta.

Il programma dell’evento

La formula della  è quella ormai classica e collaudata: quattro percorsi con distanze che richiamano i litraggi delle bottiglie di Franciacorta, il pregiato vino frizzante nato in Italia pochi km dalla sede di 3T. Dai 37,5 chilometri della Demi fino ai 300 dell’iconica Jeroboam.

Partenza sabato mattina presto per la 300, la 150 e la 75; quest’ultima si ripeterà anche la domenica mattina.

Il Gravel di Jeroboam, soprattutto quello degli eventi in territorio italiano, non è quello patinato da strade bianche lisce e scorrevoli, ma è quello crudo e sporco dove servono gomme ben tassellate e una bicicletta capace di affrontare terreni diversi. Un gravel per chi non ha paura di sporcarsi, mettersi alla prova e non rinuncia all’obiettivo neanche quando crede che ormai sia impossibile.

Le iscrizioni sono ancora aperte e sarà possibile iscriversi anche venerdì 17, dalle ore 17, presso il village di Erbusco, e il giorno dell’evento.