Da anni il pianeta degli sport di resistenza trova in Endu un punto di riferimento in grado di affiancare molti aspetti dell’organizzazione di eventi: non solo iscrizioni e gestione delle classifiche, ma anche promozione sui propri canali digitali e informazione ad ampio respiro.

Diventata una tra le più grandi digital company nel mondo dello sport di endurance con oltre 600mila utenti e più di 1.600 eventi in calendario, Endu comunica di aver ottenuto un investimento di un milione di euro con il Fondo Rilancio Startup, gestito da CDP Venture Capital Sgr.

Il Fondo Rilancio Startup è il fondo da 200 milioni di euro sottoscritto dal Ministero dello Sviluppo Economico al fine di sostenere e supportare lo sviluppo di progetti e di attività di startup e di PMI innovative italiane, con l’obiettivo di dare un forte impulso all’ecosistema imprenditoriale, per il rilancio economico del Paese.

Le dichiarazioni

Matteo Gelati, general manager di Engagigo, proprietaria di Endu, ha affermato: “Durante il periodo di pandemia abbiamo innovato la nostra offerta di servizi, accelerando lo sviluppo di progetti che avevamo pianificato nei prossimi anni e li abbiamo integrati nella nostra piattaforma così da farci trovare pronti, al momento della ripartenza, con nuove funzioni e servizi rivolti sia all’utente finale che al mondo delle organizzazioni sportive”.

La forza di Endu è una base dati profilata di oltre 600mila utenti attivi a cui offrire una piattaforma dove, da chi muove i primi passi a chi fa dell’allenamento quotidiano una religione, può trovare risposte alle proprie richieste. In tal senso la società si pone come interlocutore per tutti gli operatori del settore offrendo loro “touch point” esclusivi e fortemente targettizzati per brand e territori. Un comparto che, visto nel suo insieme come spese afferenti a questo target, gli analisti stimano con un valore di oltre quattro miliardi di euro.

Gli sport di endurance sono i più diffusi e praticati dalla popolazione over 20 anni: il running, il nuoto e il ciclismo hanno da anni trend in forte crescita e sempre più costituiscono una motivazione turistica dominante. Andrea Balestrieri, presidente di Engagigo, ha aggiunto: “È in questo senso che abbiamo voluto per   in generale”.