In questo articolo si parla di:

L’aggiornamento dei dati finanziari del terzo trimestre di Shimano ha palesato l’impegno del grosso fornitore mondiale di componenti per biciclette nel tentativo di colmare un vuoto nell’offerta. Le vendite nette nei nove mesi fino a settembre risultano infatti in crescita del 49,6%.

Questa accelerazione degli scambi ha visto l’utile operativo dell’azienda aumentare del 97% fino a 106.973 milioni di yen nello stesso periodo e un utile per azione che ha fatto progressi simili a 928,36 yen, rispetto a 509,51 yen rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. È probabile che la società paghi un dividendo di 235 yen per azione per il 2021, in calo però rispetto allo scorso anno quando l’azienda ha deciso di celebrare il suo centenario con un pagamento aggiuntivo di 200 yen.

A volte il Covid ha dettato il ritmo, con chiusure di fabbriche che hanno influenzato il comportamento del produttore giapponese e tutto fa pensare che si sarebbero potuti compiere ulteriori progressi. “In questo ambiente, alcune delle fabbriche del Gruppo Shimano hanno sperimentato un inasprimento della logistica globale e un arresto temporaneo a causa del blocco. Tuttavia, l’interesse e la domanda per le biciclette e la pesca hanno continuato a essere elevati e il Gruppo Shimano ha aumentato la capacità di produzione negli stabilimenti in Giappone e all’estero“, ha scritto Shimano.

La domanda in Europa rimane alta e le scorte basse nonostante l’accelerazione della produzione. In Nord America, Sud, Centro America e Oceania, Shimano afferma che sono presenti “segnali di tregua”, sebbene la domanda rimanga al di sopra dell’offerta. “In queste condizioni di mercato, mentre la produzione è stata ulteriormente aumentata in risposta alla forte domanda, due modelli di fascia alta dei componenti per bici da strada sono stati completamente ridisegnati, Dura-Ace e Ultegra, che sono stati ben accolti dai clienti“, ha affermato Shimano.

In totale per il solo segmento delle biciclette, le vendite nette sono aumentate del 56,0% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente a 319.007 milioni di yen e l’utile operativo è aumentato del 103,4% a 89.764 milioni di yen. Nel tentativo di soddisfare la maggiore domanda, Shimano ha investito, progettando la costruzione di un nuovo comparto produttivo a Singapore da $ 179 milioni.

Fonte: Cycling Industry News