In questo articolo si parla di:

Dal 1 febbraio al 28 febbraio 2022 sarà possibile iscriversi alla Ötztaler Radmarathon e, durante la prima metà di marzo, verranno sorteggiati i 4.000 ciclisti che potranno presentarsi all’evento.

Si tratta di una competizione che, nel corso del tempo, è cresciuta molto negli ultimi anni. Basti pensare che nel 1982 gli atleti che si presentarono erano 154, mentre dal 2005 si è dovuto optare per il numero chiuso riservato proprio ai 4.000 partecipanti.

Per i ciclisti dal mese di febbraio c’è una nuova meta da raggiungere, che termina al più tardi il 28 agosto 2022, quando si percorreranno i 227 chilometri e un dislivello di 5.500 m per raggiungere il traguardo nel centro di Sölden nella vallata tirolese Ötztal. Dopo la partenza nella rinomata località turistica, ci sono ben quattro passi alpini da affrontare (Kühtai, Brennero, Giovo e Rombo), sette vallate e tre zone climatiche (i ghiacciai della Ötztal, le alture tirolesi e i vigneti altoatesini).

L’itinerario

La partenza è prevista da Sölden. Successivamente, si scende fino ad Oetz (820 m), per poi risalire al Kühtai (2.020 m). In seguito, discesa a Kematen e proseguimento verso Innsbruck (600 m). A questo punto del percorso, dunque, si sale fino al Brennero (1.377 m) e in seguito si affronta la discesa fino a Vipiteno (960 m). Si gira a destra verso il Passo Giovo (2.090 m) e si scende con prudenza a San Leonardo in Passiria (750m). Si passa alla salita finale del Passo Rombo  (2.474 m), che condurrà alla meta finale: Sölden (1.377 m).