In questo articolo si parla di:

Dal 2019 Scott Italia ha dato il via a un nuovo progetto: Future Pro, un percorso destinato ai nuovi talenti della mountainbike.

L’obiettivo del brand è di accompagnare i giovani talenti passo dopo passo nella loro avventura sportiva aiutandoli a realizzare i propri sogni e a raggiungere il professionismo.

Tutto questo è figlio della volontà di ampliare lo Scott Racing Team, che nella racing season 2022 vedrà tra le proprie fila non solo rider specializzati nel mondo marathon ma anche  cinque giovani atleti di talento pronti a gareggiare nella disciplina dell’ XC. La nascita di questo team è la conseguenza di un’iniziativa realizzata dal Libarna Bike Racing Team, squadra creata e portata ai massimi livelli, grazie a un gruppo che con tanta passione e tanto lavoro ha seguito i ragazzi in questo lungo percorso.

I giovani rider dello Scott Racing Team sono un esempio di serietà e qualità agonistiche e hanno un curriculum di tutto rispetto che li ha già visti protagonisti non solo su territorio nazionale, ma anche europeo.

Le dichiarazioni

Ivano Camozzi, presidente Scott Racing Team, ha dichiarato: “Il progetto è molto interessante e altamente stimolante. Nelle scorse stagioni abbiamo supportato i Future Pro accompagnandoli per una piccola parte del loro percorso. Ci siamo accorti che mancava qualcosa e che avremmo dovuto fare di più. Da questa riflessione nasce la collaborazione con Libarna Bike Racing Team che dalla stagione 2022 indosserà ufficialmente i colori dello Scott Racing Team. Avremo quindi cinque top rider per il marathon e cinque giovani leve nell’ XC ampliando così la nostra rosa e i nostri obiettivi agonistici. Auguro buon lavoro a tutti”.

A queste dichiarazioni seguono, inoltre, quelle di Sergio Musso del Libarna Bike Racing Team, il quale ha affermato: “Iniziamo questa stagione con tanta grinta. Siamo felici che il nostro impegno, la nostra passione e dedizione siano finalmente sfociate in un progetto tanto importante. Correre con i colori dello Scott Racing Team sarà sicuramente uno stimolo e un’opportunità in più per tutti i nostri ragazzi i quali si impegneranno al meglio per ottenere risultati e vittorie. Inoltre correre in un Team UCI è sicuramente una responsabilità condivisa e ci spronerà a dare il massimo”.