In questo articolo si parla di:

Una gara in mountainbike, otto giorni sulle Alpi piemontesi tra le province di Cuneo e Torino, sui territori di oltre 30 comuni e due dipartimenti francesi, con 120 atleti alla partenza. Questa in estrema sintesi è IronBike, manifestazione che per l’edizione 2022 (la numero 27) avrà come date da segnare in rosso sul calendario quelle del 23-30 luglio.

Estrema resistenza psicologica e fisica sono il requisito base per presentarsi allo start. Gli atleti corrono in condizioni disagevoli, passano da fondovalle, dove la temperatura è di 28° a punte di 3000 m con la neve. Dormono obbligatoriamente in tenda, che si montano ogni sera. IronBike è allo stesso tempo avventura, scoperta e spirito libero, in simbiosi con la natura tra cielo e montagne. Otto tappe con 650 Km e 27000 metri di dislivello dove la tappa più corta prevede un prologo di 36 km, mentre la più lunga sarà di 115 km.

L’evento è studiato per portare gli atleti in posti spettacolari, con percorsi in alta quota (fino ai 3034 metri slm) su sentieri e mulattiere fra cime, laghi, ghiacciai e nevai, con un grande impatto paesaggistico e di grandissimo effetto. La macchina organizzativa di IronBike prevede 100 persone, un elicottero, mezzi fuoristrada, dieci pulmini e furgoni, otto moto mediche, due veicoli d’appoggio e due ambulanze.