In questo articolo si parla di:

Detto, fatto: dopo oltre due mesi l’ultra ciclista Omar Di Felice, grazie al supporto di Uyn, è riuscito a portare al termine il Giro del Mondo Artico raggiungendo l’Alaska e il cartello di ingresso nella regione polare sulla Dalton Highway.

Partito lo scorso 2 febbraio da Petropavlovsk-Kamčatskij, nella penisola della Kamčatka, Di Felice ha percorso in bicicletta 4200 km lungo le tre linee di confine del mondo artico. Totalmente da solo, l’atleta italiano ha attraversato la Lapponia, le isole Svalbard, l’Islanda, le piste innevate della Groenlandia e il Canada, da Whitehorse fino all’Alaska.

Una grande impresa

Omar  Di Felice è il primo ciclista al mondo a compiere un’impresa di questo calibro. Durante il percorso, infatti, è riuscito a stabilire altri due record mondiali: è diventato il primo ciclista ad attraversare la Kamčatka da sud a nord (737 km in 5 giorni e 8 ore) e l’Arctic Circle Trail in Groenlandia (224 km in 7 giorni, 4 ore e 55 minuti), in inverno, senza supporto.

Nel corso di questa sua avventura, Omar ha dovuto affrontare condizioni ai limiti delle possibilità umane: infatti, le bufere di vento e neve e le temperature fino ai -42° C si sono aggiunte alla stanchezza per le molte ore in sella e per le varie e oggettive difficoltà del caso.

Uyn, dunque, ha supportato l’atleta attraverso un abbigliamento tecnico e ad alte prestazioni: dall’intimo funzionale alle calze, dalle maglie alle giacche impermeabili.