In questo articolo si parla di:

L’impianto di riciclaggio di Wolverhampton ha ora le basi legali per iniziare, su larga scala, a prelevare batterie da aziende di biciclette e automobili e riciclarne i materiali

Quando la società è stata quotata alla Borsa di Londra, il presidente Robin Brundle ha confermato che: “Il mercato delle biciclette elettriche è uno dei settori con cui stiamo cercando di lavorare“, aggiungendo che: “C’è una crescente domanda per i materiali separati (black mass) dai produttori di batterie nel Regno Unito e in tutto il mondo e stiamo continuando a sviluppare la nostra capacità operativa per supportare queste attività”.

Il processo sarà gestito dal partner Recyclus , che gestisce anche un impianto secondario a Tipton specialitzzato per riciclare le batterie al piombo. Il permesso ambientale è ora trasferibile a quel sito, il che raddoppia i siti operativi dell’azienda. In particolare, l’obiettivo è aumentare la capacità di riciclaggio delle batterie agli ioni di litio da circa 8.300 tonnellate nel primo anno di attività, a circa 41.500 tonnellate entro il 2027.