In questo articolo si parla di:

Tra meno di un mese a Livigno riapre Mottolino, uno dei bike park più influenti nella scena italiana e internazionale, con tante novità. Gli appassionati troveranno una sede completamente rinnovata, trail nuovi e un parco bici a noleggio rinnovato con il plus di un’intera valle dedicata a tutte le specialità su due ruote, tra piste ciclabili, sentieri e passi che appartengono alla storia del Giro d’Italia.

Inizia il conto alla rovescia per una data attesa da tutti gli appassionati di bicicletta in montagna. L’11 giugno riapre il Bikepark di Mottolino Fun Mountain, uno dei più apprezzati a livello europeo, e uno dei primi a essersi aperto al downhill. Un comprensorio che merita il titolo di House of Biking, e che offre infinite possibilità: per questo mantiene una fortissima connessione con la community dei biker italiani e non solo.

Tutta la squadra di Mottolino condivide la passione per le due ruote, dal capo squadra dei trail builder ai ragazzi del noleggio, dall’ufficio marketing alla dirigenza: tutti parlano la stessa “lingua”. Mottolino Fun Mountain quest’anno si presenta ancora più grande, attrezzato eBike-oriented.

Con il Bikepass Mottolino si sale in quota sulla telecabina: in pochi minuti si è già a 2300 metri di altitudine, pronti a mettersi alla prova su terreni flow o tecnici. Si può scegliere tra 14 differenti trail per rider di ogni livello, provando linee di salti, passerelle, rampe e un grande gonfiabile per le evoluzioni aeree. Le stesse emozioni raccontate sulla pagina Instagram del Bikepark, “casa” virtuale dei pro rider e fonte di ispirazione per chi è alla ricerca di trick nuovi e divertenti.

Oltre al Bike Park si estende la valle di Livigno, regno delle due ruote. Si possono percorrere oltre 300 km di sentieri, snodati nel territorio dell’Alta Rezia fra Livigno, Bormio e St Moritz, una pista ciclabile lunga 17 km adatta alle city bike, affacciata sugli scorci del lago di Livigno, del Pizzo Paradisino, dell’Alpe Vago. Nelle immediate vicinanze della vallata troviamo alcuni dei passi più memorabili del Giro d’Italia: Stelvio, Gavia, Mortirolo e Bernina. Un paradiso a portata di pedali