Manca ormai meno di un mese alla prima edizione della Mythos Alpine Gravel, evento che avrà luogo tra le montagne del Primiero, in Trentino.

Domenica 26 saranno due le modalità proposte per interpretare il gravel: “hard” per il percorso Black di 73 km e 2380m di dislivello (70,9% di sterrato, 25,5% di asfalto e il resto di pista ciclabile), e “sport” per quelli che vogliono pedalare senza fretta sul tracciato Green di 42,5 km e 1310m di dislivello (70,6% di sterrato e 29,4% di asfalto).

La partenza dalla perla dolomitica di San Martino di Castrozza, ai piedi delle sontuose Pale di San Martino, sarà ‘alla francese’. La bicicletta sarà la perfetta compagna di viaggio di ogni concorrente che dovrà soltanto seguire la traccia GPS da computerino o dal proprio cellulare, senza preoccuparsi di classifiche finali.

Il paesaggio montano regalerà uno spettacolo di luci e colori in contrasto con le cime rocciose e i verdi boschi rigogliosi sottostanti. Cinque tappe, cinque regioni, cinque territori Unesco sono il “fil rouge” del circuito Gravel Italia Experience dove la Mythos Alpine Gravel è stata inserita come seconda tappa.

Per le iscrizioni sono ammessi soltanto 300 concorrenti per il percorso Black e 700 per quello Green: la quota fissata è di 30 euro entro il 23 giugno per entrambi i percorsi.