In questo articolo si parla di:

Il modello Solace eRide di Scott si presenta sia come road sia come gravel grazie al suo design pratico, all’ampio spazio libero per gli pneumatici e al telaio in carbonio HMX. Quest’ultimo è condiviso da entrambe le configurazioni, con alcune differenze essenziali nelle rispettive specifiche.

I modelli gravel sono dotati di trasmissioni SRAM 1x, manubrio con drop aperto e pneumatici 50c. Le versioni da strada utilizzano trasmissioni Shimano 2x, profili manubrio regolari e copertoni 38c. Entrambe hanno un cockpit Syncros Creston iC, con passaggio dei cavi interno. La Solace monta l’innovativo motore HPR50 di TQ, azienda tedesca specializzata in componenti elettriche, che offre un rapporto peso/ coppia di 1,8 kg per 50 Nm. TQ ha utilizzato un sistema di ingranaggi armonico, che permette una riduzione delle dimensioni e allo stesso tempo una maggiore precisione nella trasmissione.

Il risultato è una bici più leggera, con un inserimento meno brusco dell’assistenza, una sensazione di pedalata più naturale e una diminuzione del rumore del motore. Un vantaggio aggiuntivo è la poca resistenza al pedale, un fattore non da poco per un’eBike. In questo modo, le pedalate al di sopra del limite di velocità dei 25 km/h diventano più fluide. La batteria è posizionata nel tubo obliquo e ha una potenza di 360 Wh.

Tutti i modelli Solace, inoltre, sono equipaggiati con un range extender aggiuntivo di 160 Wh, disponibile come accessorio. Con il sistema di sgancio rapido specifico di Scott, è facile da sostituire al porta borraccia senza l’utilizzo di attrezzi. Inoltre, quando si utilizza il range extender, il sistema darà la priorità a quest’ultimo prima di iniziare a usare la batteria integrata. Per incoraggiare le uscite più lunghe, invece, Scott ha previsto anche uno spazio per due borracce e delle borse per telaio. La collezione Solace eRide sarà composta da sei modelli, tra cui la versione Contessa dedicata alle donne.