In questo articolo si parla di:

Maxxis ha presentato la nuova mescola MaxxSpeed per il cross country (XC), che sarà disponibile a partire da giugno.

Il nuovo MaxxSpeed utilizza il silica in aggiunta al polimero di gomma per creare una mescola che offre migliori performance su tutta la linea, rispetto alla precedente 3C MaxxSpeed.

Gli ingegneri Maxxis hanno lavorato a stretto contatto con Nino Schurter, campione olimpico a Rio 2016 e dieci volte campione del mondo, e il team Scott-SRAM per sviluppare e testare la nuova mescola. Sfruttando le conoscenze acquisite dallo sviluppo di quella road completamente in silica, hanno iniziato a testare delle formule che potessero essere performanti anche per l’uso offroad.

Nei test di laboratorio, la MaxxSpeed ha dimostrato una resistenza al rotolamento inferiore di oltre il 30% rispetto alla versione precedente. Le coperture con la nuova mescola possono far guadagnare ai rider fino a un minuto nel corso di una gara XC di 90 minuti, un vantaggio enorme nell’era moderna della Coppa del Mondo XC, in cui i divari di tempo sono ridotti e le gare spesso finiscono in volata.

Per assicurarsi che i rider XC siano coperti in tutte le condizioni atmosferiche e in tutti i terreni, Maxxis offre la nuova mescola MaxxSpeed per tutti i più noti battistrada XC: Aspen 29×2.40 (770 g), Rekon Race 29×2.40 (825 g), Ikon 29×2.35 (835 g), Severe 29×2.25 (745 g). È disponibile nelle specifiche da 29″ e arriverà prossimamente anche nelle configurazioni da 27.5″.

Maxxis Severe

Maxxis, inoltre, ha presentato anche Severe, il nuovo battistrada per il fango dell’XC. Già testato in Coppa del Mondo da Schurter, Ben McConnell e Anne Terpstra, è dotato del classico basso profilo da 2.25″.

Severe nasce con un disegno del battistrada appuntito per scaricare efficacemente anche il fango più denso. Non è pensato per l’uso quotidiano, ma per le condizioni di bagnato. La carcassa è da 120 tpi Tubeless Ready e ha la nuova mescola MaxxSpeed. È disponibile nella misura 29×2.25.