In questo articolo si parla di:

La Federciclismo e Miche hanno rinnovato la propria partnership che ha già portato a molteplici successi della nazionale italiana, culminati con la vittoria della medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo 2020, i campionati del mondo di Roubaix nel 2021 e i campionati europei di Grenchen nel 2023.

L’azienda di produzione di componenti sarà quindi al fianco della nazionale azzurra anche ai prossimi Mondiali di Glasgow su strada ad agosto e nei Giochi Olimpici di Parigi 2024.

“Sostenere la Federciclismo e la nazionale italiana su pista è una grande soddisfazione per Miche”, ha spiegato Luigi Michelin, amministratore delegato di F.A.C. Michelin.

“Gli straordinari successi raggiunti insieme, su tutti la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo 2020, testimoniano la bontà di questa collaborazione. Per un’azienda come la nostra lavorare insieme ad atleti di questo livello è il modo più efficace per realizzare e testare prodotti sempre all’avanguardia, cercando di migliorarci sempre”.

“Ringraziamo Miche per il supporto che ci ha fornito in questi anni. Insieme abbiamo raggiunto importanti risultati, che hanno portato prestigio allo sport italiano e lustro al nostro ciclismo. Sono certo che questo accadrà anche in futuro consapevole che abbiamo, entrambi, un destino comune: essere testimoni, nel mondo, di una Italia che vince”, ha dichiarato il presidente FCI Cordiano Dagnoni.

Il contributo di Miche agli atleti della Nazionale si concretizza con la fornitura di tutto il sistema di trasmissione. Oltre al movimento centrale e le catene, gli atleti utilizzeranno i pignoni Pistard Oro lavorati finemente a CNC e rifiniti con trattamento superficiale WC/C. Le guarniture e gli ingranaggi forniti da Miche sono, a loro volta, realizzati in Ergal 7075 T6 lavorati a CNC.

“Componenti che vengono poi trattati con finitura sand-blasted, così da aumentare la rigidità del materiale”, ha aggiunto Michelin.

“Si tratta di una lavorazione fondamentale perché gli atleti, nelle brevi ed intense competizioni su pista, imprimono una grande forza sulle parti meccaniche. Con questo trattamento ogni singolo watt viene trasmesso a terra senza dispersione di potenza”.

“Con Miche abbiamo trovato un partner collaborativo che ci sta aiutando sulla componentistica della bicicletta e sullo sviluppo. Con loro abbiamo già raggiunto molti successi e contiamo di proseguire”, ha dichiarato Marco Villa, ct della nazionale italiana su pista.

Credit Alex Whitehead/SWpix.com