In questo articolo si parla di:

Bioracer, l’azienda belga di abbigliamento per ciclisti, e INEOS Grenadiers, la formazione britannica del World Tour, si separano dopo due anni di collaborazione di successo. La decisione di porre fine all’accordo di sponsorizzazione è stata presa di comune accordo e in stretta consultazione tra le due parti. Riflette l’evoluzione del panorama dell’industria ciclistica e la focalizzazione strategica di Bioracer sull’innovazione dei prodotti.

Alla luce delle sfide che il settore ciclistico si trova ad affrontare nel post-Covid, Bioracer ha preso la decisione strategica di dare priorità all’innovazione di prodotto. L’azienda si impegna a sviluppare abbigliamento all’avanguardia che permetta ai ciclisti di tutti i livelli di raggiungere il loro pieno potenziale.

“Con la nuova realtà del nostro settore, abbiamo scelto di investire il nostro denaro prevalentemente nelle nostre rinomate innovazioni di prodotto, per soddisfare e accontentare le generazioni ciclistiche attuali e future che mirano a diventare più veloci”, ha dichiarato Stefan Venken, responsabile marketing di Bioracer. “Abbiamo preso questa decisione in stretta collaborazione con INEOS Grenadiers. Siamo felici di informarvi che hanno trovato una soluzione per la prossima stagione e che siamo riusciti a separarci amichevolmente”.

Nel corso della loro collaborazione, Bioracer e INEOS Grenadiers hanno condiviso la passione di spingersi oltre i confini delle prestazioni e dell’innovazione.

Insieme, hanno ottenuto risultati notevoli, tra cui le vittorie nella Parigi-Roubaix, nell’Amstel Gold Race e nelle tappe dei tre grandi giri. La collaborazione è stata anche testimone di due prestazioni storiche nel mondo del ciclismo: il record mondiale dell’ora di Dan Bigham il 19 agosto 2022 e il record mondiale dell’ora di Filippo Ganna l’8 ottobre 2022.

Questi risultati rivoluzionari sono stati la testimonianza della forza e della dedizione di entrambe le organizzazioni.