In questo articolo si parla di:
valsugana wild ride

Il successo dei Campionati italiani mtb marathon 2023 ha scritto una pagina importante della giovane storia di Valsugana Wild Ride. Il 29 luglio scorso le maglie tricolori di Diego Rosa e Sandra Mairhofer hanno brillato su una giornata che ha dato a centinaia di atleti l’opportunità di scoprire tutto il fascino dei sentieri della Valsugana e del Lagorai.

Forti di un successo organizzativo e degli ottimi feedback di atleti e addetti ai lavori, per gli organizzatori del GS Lagorai Bike è ora tempo di concentrarsi sulla terza edizione dell’evento marathon trentino, in programma sabato 20 luglio 2024.

valsugana wild ride

Sono ufficialmente aperte le iscrizioni per l’evento, che ancora una volta avrà in Telve (Valsugana, Trentino) la sua sede di partenza e arrivo, e i cui percorsi coinvolgeranno anche i comuni vicini di Telve di SopraTorcegno e Carzano. Sono due i format previsti:

– Valsugana Wild Ride Marathon, prova marathon sulla distanza di 62 km, iscritta al calendario nazionale trentino fuoristrada FCI;
– Valsugana Wild Ride Classic, prova xco in linea (cat. xcp) sulla distanza di 31 km inserita nel calendario nazionale trentino fuoristrada FCI.

Anche quest’anno, le ascese verso Malga Pozza Forcella Mendana, punto più alto del percorso Marathon con i suoi 2.100 metri di quota, saranno giudici di una delle gare più esigenti nel calendario italiano, che non a caso l’anno passato ha esaltato le qualità di scalatori e le doti di fondo dei due campioni italiani, Diego Rosa e Sandra Mairhofer. Rispetto al Campionato italiano, il percorso marathon torna alla precedente distanza di 62 km, senza quindi l’asperità finale di Monte San Pietro.

valsugana wild ride

Come in passato, Valsugana Wild Ride è inoltre compresa del calendario di tre diversi circuiti: Trentino mtbRampitek e Triveneto mtb. Altra novità di questa edizione è l’inserimento di premi a estrazione, svincolati quindi dalla posizione di classifica all’arrivo.

Il successo della sfida tricolore ci ha dato ulteriori motivazioni, e ci ha convinto della bontà del nuovo percorso che abbiamo avviato nell’evoluzione da 3T Bike a Valsugana Wild Ride”, spiega Enrico D’Aquilio, leader del GS Lagorai Bike. “Anche i feedback dei nostri partner territoriali, a cominciare da APT Valsugana, Trentino Marketing e i Comuni ospitanti, ci spingono a credere in questo progetto, e siamo molto fiduciosi che l’esperienza dell’anno scorso porterà tanti atleti e appassionati a confrontarsi con i percorsi del Lagorai in questo 2024″.

Foto: Alice Russolo