In questo articolo si parla di:
bike europe

La produzione di bici in Spagna si era assestata durante l’ultimo anno. Le statistiche ufficiali mostrano una flessione del 2023 rispetto al 2022. Tuttavia, alla chiusura dell’anno, è risultato subito evidente come il 2023 sia stato un anno molto positivo per il comparto spagnolo.

Le bici di sempre maggiore qualità prodotte dagli iberici negli ultimi anni sono state capaci di prendere fette di mercato non solo nei mercati tedesco, austriaco e svizzero, ma in quasi tutti i Paesi europei. L’industria della bici spagnola include aziende tradizionali così come start-up di successo con concept innovativi.

Valori di export raddoppiati

Nel 2023, il valore delle bici prodotte in Spagna ammontava a oltre € 245 milioni, il terzo migliore anno della storia. Solo nel 2023 sono state realizzate oltre 301.000 bici nel Paese iberico, sorpassando significativamente i numeri degli anni pre-pandemia, con 225.000 unità prodotte nel 2019. In termini valoriali, la produzione è raddoppiata da € 104,7 milioni nel 2019 a € 245,5 milioni.

Spanish bicycle production

Nota positiva

Il report di produzione della Spagna è una nota positiva tra quelli pubblicati nelle ultime settimane, in cui le vendite di bici tradizionali ed elettriche sono scese sotto i livelli pre-Covid. Sebbene durante il boom del 2020/22 gli esperti avessero predetto che l’acquisto di biciclette sarebbe rimasto a livelli molto alti anche negli anni successivi, la domanda dei consumatori è crollata nel 2023. Allo stesso tempo, l’industry ha perso la sua flessibilità per via dei magazzini colmi fino all’orlo a causa di strategie errate, causando poi un calo del capitale circolante.

In Spagna, il settore bici occupa direttamente più di 24.000 persone e comprende oltre 400 aziende, 180 delle quali sono produttori locali. Il comparto vanta ben più di 3.100 punti vendita, noleggi e ciclisti. Nel 2022, questa industria in Spagna ha generato un fatturato di oltre € 2,7 miliardi.