In questo articolo si parla di:
lastelviosantini

Mancano cento giorni per LaStelvioSantini: il prossimo 2 giugno 2024 la manifestazione valtellinese inaugurerà il nuovo format. Ancora pochi giorni per usufruire della tariffa agevolata, estesa per le donne fino all’8 marzo per una promozione dedicata alla Giornata Internazionale della Donna.

Conto alla rovescia

Il countdown per LaStelvioSantini è ufficialmente iniziato. Il 2 giugno 2024 le strade di Bormio si affolleranno con migliaia di ciclisti pronti ad affrontare i tre percorsi totalmente rinnovati con l’obiettivo della conquista del Passo dello Stelvio.

Mancano quindi cento giorni al nuovo format, che comprende modifiche al sistema delle classifiche. Verranno infatti eliminate quasi tutte le cronoscalate, tranne la classica e conclusiva salita da Bormio al Passo dello Stelvio.

Sostanziali modifiche anche ai percorsi dovute ai lavori di manutenzione stradale in vista delle Olimpiadi Milano Cortina 2026, perché la Valtellina ospiterà gare di sci alpino, snowboard e freestyle.

lastelvio santini

Il nuovo format

Rimangono invariati i due capisaldi comuni a tutti i tracciati, la partenza da Bormio e l’arrivo ai 2.757 m del Passo dello Stelvio. Tutti i partecipanti saliranno tra le vie dell’abitato di Sondalo (2 km di salita). Chi ha scelto il percorso Medio e Lungo affronterà anche l’inedita salita che da Vervio porta a Rogorbello (3,2 km), mentre per arrivare a Bormio ci sarà da affrontare la salita di San Bartolomeo (3,5 km). Rimane l’aspra ascesa al Passo Guspessa Mortirolo (10,75 km) per chi sceglie l’opzione più impegnativa della manifestazione.

Tutti i percorsi subiranno un cambiamento della lunghezza. Di fatto, il tracciato lungo diventa di 130 km con 4.270 m D+, il medio di 108 km con 3.050 m D+. Infine, il percorso corto resta confermato di 64 km con 2.280 m D+.

Le iscrizioni sono aperte sul sito lastelviosantini.com, con una quota d’iscrizione agevolata fino al 29 febbraio 2024. Dopo tale data entrerà in vigore la tariffa standard per gli uomini. Per tutte le donne l’offerta verrà invece estesa fino all’8 marzo 2024, in occasione della Giornata Internazionale della Donna. Questa iniziativa dedicata al pubblico femminile è un gesto per favorire una maggiore partecipazione di un gruppo solitamente poco rappresentato.

Photocredit: LaStelvioSantini_Erika Pasin