In questo articolo si parla di:
paesi bassi mercato ebike

Il mercato olandese ha visto un leggero declino del 6% nelle unità vendute, che passano da 833.366 nel 2022 a 804.101 nel 2023. Tuttavia, grazie a un prezzo di vendita più alto i ricavi hanno subito un calo di appena il 3,7% dal 2022, pari a € 1,4 miliardi nel 2023. Secondo Huub Lamers, presidente della sezione bici presso RAI e coo in Pon.Bike, “in tempi difficili per la supply chain, non abbiamo la disponibilità di dati di qualità. Le informazioni che condividiamo oggi si basano su dati del sell out, ma abbiamo solo stime sul numero di biciclette ed eBike nella pipeline“.

Nonostante il leggero calo, il fatturato è aumentato del 16,5% rispetto al 2019, ovvero relativo al periodo pre-Covid. “Anche se il mercato per molte aziende a volte può essere complicato, siamo ancora molto positivi sul suo sviluppo a lungo termine“, ha detto Huub Lamers. “Dopo il picco delle vendite durante la pandemia, ci aspettavamo questo calo“. Il valore di mercato è raddoppiato negli ultimi dieci anni. Allo stesso tempo, il numero di biciclette ed eBike distribuite nei Paesi Bassi non è mai stato così basso nello stesso lasso di tempo. Per molti anni, il volume è oscillato tra 900.000 e 1,1 milioni di unità. Questo è cambiato nel 2022 quando il numero è sceso al di sotto delle 900.000 unità.

Quote di mercato delle eBike

Nei Paesi Bassi, le eBike hanno generato l’80% del fatturato totale nell’industry. Su un valore di mercato complessivo di 1,46 miliardi di euro, la bici elettriche rappresentano un fatturato di 1,17 miliardi di euro. Il numero totale di eBike è diminuito del 7%, da 486.000 nel 2022 a 453.219 nel 2023. Sia in valore che in volume, la quota di mercato della bici a batteria è rimasta invariata nel 2023. Il prezzo medio di vendita combinato di eBike e bicic tradizionale è aumentato del 2,4% nel 2023, da € 1.772 nel 2022 a € 1.815 nel 2023. Il prezzo medio di una eBike è cresciuto leggermente di più, del 3,4%. Nel 2023, il consumatore ha pagato una media di € 2.574 per una bici assistita. Grazie alla sua posizione dominante, un terzo di tutte le nuove biciclette vendute nei Paesi Bassi hanno un prezzo di oltre € 2.400.

In eBike, la categoria city bike è leader nei Paesi Bassi con una quota di mercato dell’84% (380.704 unità). Il restante 16% è diviso tra bici ibride, cargo bike, road, speed pedelec e altre. Sulla base dei dati forniti dall’associazione RAI, l’anno scorso nei Paesi Bassi sono state vendute poco più di 9.000 eCargo. Nei dati complessivi dell’associazione di settore, la categoria delle bici elettriche non è nemmeno menzionata, il che significa che il numero di cargo non elettriche è trascurabile. Rispetto ad altri mercati europei, questo numero è notevolmente basso e potrebbe persino essere messo in discussione. Il volume basso non si riflette nelle strade dove le bici da carico occupano sempre più spazio, soprattutto nelle città.

Potenziale nel mercato

Secondo Huub Lamers, l’interesse per le bici tradizionali ed elettriche in particolare rimane. “Vediamo ancora un sacco di potenziale nei prossimi anni in relazione al pendolarismo, perché circa la metà delle persone impiegate non hanno accesso a vantaggi fiscali esistenti. Continuiamo a lavorare per piani di locazione ancora migliori e più attraenti che hanno dimostrato di essere uno strumento efficace per incoraggiare le persone a andare al lavoro“.

Gli IBD detengono ancora il 76% del valore di mercato, in leggero aumento rispetto al 74% del 2022. “Diversi distributori hanno cercato di trovare altri canali in passato, ma ciò si è rivelato molto difficile“, ha detto Huub Lamers. Tuttavia, la crescita delle performance di mercato degli e-commerce è stata migliore di quella degli store fisici lo scorso anno. Secondo i dati dell’associazione RAI, lo scorso anno sono state vendute online 141.000 unità, in crescita del 4% rispetto al 2022. Il prezzo medio al dettaglio di biciclette ed eBike vendute online è aumentato del 6% a € 1.537.

Speed pedelec: un mercato ancora lento

Il limitato accesso ai regimi fiscali e di leasing ha un chiaro impatto sul mercato speed pedelec. Inoltre, nei Paesi Bassi, le normative hanno dato a queste bici una posizione piuttosto incerta, il che dà ai piloti una sensazione di pericolo. Nelle statistiche di mercato del 2023 il numero di speed pedelec venduti è diminuito del 9% da 4.370 nel 2022 a 3.967 nel 2023. Per il momento sembra questo mercato abbia raggiunto il suo picco nel 2020 con 4.705 unità, un massimo storico.

Altre categorie

La posizione dominante delle eBike ha ridotto il numero di vendite in altre categorie. Le city e le touring costituiscono solo il 22% del mercato. Altre categorie includono biciclette per bambini (10%), mtb (4%) e bici sportive-ibride e road (2%).

“La sicurezza in strada è anche responsabilità dei ciclisti”

Non è la prima volta che il tema della sicurezza stradale viene messo sul tavolo durante la presentazione delle statistiche annuali di vendita da parte dell’associazione RAI. I dati in rapida crescita mostrano che i ciclisti rappresentano circa un terzo degli incidenti mortali nel traffico stradale. Nella maggior parte degli incidenti mortali è coinvolta un’auto o un camion. “Indossare un casco potrebbe aiutare a ridurre il numero di vittime. Non fraintendetemi, non siamo fautori dell’uso obbligatorio dei caschi. Dobbiamo agire per ridurre il numero di vittime del traffico stradale. Ma è anche responsabilità del ciclista. I regolamenti stradali hanno uno scopo. In città come Amsterdam, nessuno, ripeto, si attiene ai regolamenti stradali“, ha detto Huub Lamers.

Foto: Diederik van der Laan