In questo articolo si parla di:
alé union européenne de cyclisme

Alé e UEC rinnovano la partnership fino al 2029. Il brand veronese sarà nuovamente il fornitore ufficiale delle maglie dei campioni europei per le categorie agonistiche e master.

La partnership

Alé e l’Union Européenne de Cyclisme pedaleranno ancora insieme fino al 2029. Il prolungamento dell’accordo tra la confederazione continentale e il prestigioso brand italiano è stato siglato il 1° marzo, tra il presidente UEC, Enrico Della Casa, l’amministratrice delegata di APG s.r.l., azienda a cui fa capo Alé, Alessia Piccolo, e il titolare del gruppo, Federico Zecchetto, di cui Alé fa parte.

L’accordo prevede la fornitura delle maglie di campione europeo per le categorie agonistiche e master (per un totale di circa 40 eventi all’anno) per il periodo 2024-2029.

Le dichiarazioni

Alessia Piccolo, ad di APG, ha commentato: “Vestire i campioni è nel dna di Alé. Affiancare un’organizzazione come la UEC è un onore e un continuo stimolo a migliorare i nostri capi per ogni tipo di ciclista, ognuno con le proprie peculiarità e richieste. Dal punto di vista comunicativo è un asset importante che rafforzerà la brand awareness nelle varie discipline”.

Enrico Della Casa, presidente dell’Union Européenne de Cyclisme, ha affermato: “Il rinnovo  dell’accordo con Alé, azienda leader nel settore dell’abbigliamento sportivo, per l’Union Européenne de Cyclisme rappresenta un passo importante che va oltre la mera logica commerciale. Sottolinea e consolida infatti un rapporto umano e di fiducia costruito nel tempo da entrambe le parti, aspetto fondamentale per garantire il successo della partnership. Fin dall’inizio del nostro rapporto nel 2017, abbiamo condiviso un cammino di successo e ci apprestiamo a continuarlo per raggiungere obiettivi comuni a lungo termine. Ringrazio per la fiducia l’amministratrice delegata di APG Cycling Alessia Piccolo e tutto lo staff dell’azienda italiana con cui andremo a celebrare i campioni europei per i prossimi sei anni”.

In foto, da sinistra: Enrico Della Casa, UEC; Alessia Piccolo e Federico Zecchetto, Alé