In questo articolo si parla di:
taipei cycle 2024

Taipei Cycle, organizzato dal Taiwan External Trade Development Council (TAITRA), resterà aperto fino al 9 marzo. E saremo presenti anche noi di Bikefortrade in qualità di media partner fino al giorno della sua chiusura, per tastare lo stato di salute dell’industry e riportare nei prossimi numeri le novità più succulente dal mondo bici.

Quest’anno, l’evento vanta la partecipazione di 950 aziende che occupano 3.500 stand, rendendola la più grande fiera di settore in Asia e un hub di business principale per la supply chain delle bici d’alta gamma. Con quasi 4.000 buyer internazionali provenienti da 90 Paesi, la mostra presenta promettenti opportunità di business per l’industria della bici.

Quest’anno, Taipei Cycle ha ricevuto supporto da produttori internazionali come Merida, Giant, KMC, SRAM, Shimano, Johnson, Dyaco e DK City. Non solo: vede anche la partecipazione di un grande numero di espositori da diversi Paesi. Tra le aggiunte degne di nota vi sono il produttore tedesco Rohloff, il francese Lumiscaphe, il danese Viridus, il norvegese reTyre e l’italiano Via Veneto, che contano per l’8% dei partecipanti totali.

Per esplorare nuove possibilità di avanzamento digitale per l’industry, la fiera ha introdotto zone di innovazione e startup. La Bike Venture Startup Zone raccoglie 10 startup di otto Paesi diversi per mostrare prodotti e servizi circa elettrificazione, digital transformation della supply chain, soluzioni sostenibili e nuovi modelli di business. Inoltre, l’inaugurale eCycling Pavilion offrirà un software di guida 3D, piattaforme di allenamento intelligenti, simulatori di risalita e sistemi di esperienze di guida. Questo darà ai visitatori degli insight sulla fusione post-pandemia del ciclismo online e offline. Il tutto fornendo caratteristiche di guida online per gli sport, l’allenamento e le interazioni sociali.

Il focus sulla sostenibilità quest’anno è evidente. L’evento include infatti anche il Riding Towards Sustainability Forum, che riunisce esperti del comparto ciclo per indagare il ruolo della sostenibilità nella guida all’innovazione e alla trasformazione del settore. Tra gli speaker di rilievo: Kevin Mayne, ceo di Cycling Industries Europe, e Adam Gardiner, sustainability manager di Rapha. Anche la World Bicycle Industry Association (WBIA) ha deciso di usare Taipei Cycle come piattaforma per condividere linee guida e best practice per una supply chain più green.

Durante l’evento, i visitatori avranno l’opportunità di prendere parte a una grande varietà di attività. Tra queste, l’assemblea di eBike e fornitori elettronici associati, che si terrà al quarto piano del Nangang Exhibition Hall 2. Inoltre, sarà presente un’area test interamente dedicata alle bici elettriche che permetterà ai partecipanti di provare questi mezzi in prima persona.