In questo articolo si parla di:
treviso ostiglia fest

Ben 70 km di eventi, tra musica e sapori, teatro e natura, spettacoli ed esperienze per famiglie. Questo è il Treviso Ostiglia Fest, il festival diffuso che si tiene ogni anno lungo la ciclabile che collega tre province, Treviso, Padova e Vicenza, e che torna dal 3 al 5 maggio.

Un festival “lungo” 70 km, che ognuno può vivere a modo suo. A piedi o in bici, muovendosi da un evento all’altro, in base al tema o in base alla zona. Sul tracciato della vecchia ferrovia che regala a ciclisti e camminatori un corridoio verde di 70 km che non ha eguali, tra natura e paesaggio.

Treviso Ostiglia Fest è pensato anche come un’occasione di scoperta, visitando luoghi preziosi e lasciandosi accompagnare da colori, suoni e profumi di una terra che in pochi km offre oasi naturalistiche, luoghi storici, musei, fattorie, città d’arte e ville venete.

treviso ostiglia fest

Il programma è ricchissimo e costruito con una logica originale, ossia dando spazio agli operatori del territorio. Sono quindi le realtà locali a essere protagoniste del festival, proponendo visite speciali o eventi unici, partendo dalle peculiarità loro e di questa ciclabile.

Dal 3 al 5 maggio sarà quindi possibile trovare dei punti ristoro, noleggiare una bicicletta in varie zone, gustare e conoscere i prodotti del territorio visitando le numerose aziende agricole e immergersi nella storia e nelle tradizioni grazie alle iniziative e ai laboratori didattici di musei, ville e oasi naturalistiche. I contenuti sono più di 100 e per tutti i gusti, così che giovani, famiglie e ciclisti possano trovare il proprio ritmo al festival.

Anche la “direzione” è libera. Treviso Ostiglia Fest può essere vissuto da est o da ovest, ma anche partendo da un evento o nel mezzo del percorso. Si può iniziare o finire da Treviso, con una visita in città, ma anche prediligere la natura, terminando la propria giornata nel verde.

Il programma completo è disponibile sul sito, per alcuni eventi è necessaria la prenotazione.