In questo articolo si parla di:

Dopo aver conquistato 13 medaglie mondiali, 16 podi europei e 31 titoli nazionali, Eva Lechner si avvia a chiudere la propria luminosa carriera e per competere ad alto livello anche in questa ultima stagione sceglie di pedalare con le mountainbike Merida.

La presentazione avvenuta in occasione di FSA Bike Festival Riva del Garda si è tenuta alla presenza anche di Gaia Tormena, fresca vincitrice della Coppa del Mondo xce di Barcellona.

Il suo esordio in maglia azzurra risale al 2002 ai campionati Europei di mountain bike di Zurigo, dove conquistò una splendida medaglia d’argento, evento che ha lanciato una carriera che l’avrebbe poi vista protagonista in oltre 20 anni di agonismo internazionale.

Da quel podio svizzero il palmares di Eva Lechner si è riempito di numerosi titoli: ben 11 maglie tricolori nella disciplina XCO, tre titoli italiani in prove Marathon e XCE, 11 successi ai campionati nazionali nel ciclocross e a chiudere la carrellata di successi la perla di un titolo italiano di ciclismo su strada nel 2007 che dimostra un eclettismo innato nell’atleta altoatesina. Un totale di 31 titoli nazionali nelle categorie Junior, U23 ed Elite.

A impreziosire una splendida carriera oltre confine anche tre titoli mondiali nel Team Relay e due medaglie d’argento nelle prove individuali XCO. Il palmares di Eva, inoltre, racconta anche quattro vittorie in gare di Coppa del Mondo nelle prove Cross Country a cui vanno aggiunte due competizioni di Coppa del Mondo di ciclocross. Contando tutti i podi la somma è pari a 13 medaglie mondiali e 16 medaglie europei.

Ha partecipato anche a quattro Giochi Olimpici: Pechino 2008, Londra 2012, Rio de Janeiro 2016 e Tokyo 2021.

Oggi, ormai vicina al termine della carriera, la portacolori del Gruppo Sportivo dell’Esercito classe 1985 entra nella scuderia Merida per un’ultima stagione agonistica al vertice.

“Sono passati oltre due decenni da quando ho iniziato a gareggiare in bici e se mi guardo indietro vedo una carriera con tante soddisfazioni, anche a livello internazionale, ha commentato Eva Lechner. “E sono felice di entrare nella famiglia Merida, un brand che nel corso della mia carriera ho visto spesso scelto dalle mie più forti avversarie: quindi sono certa di aver fatto la scelta giusta”.

Da sinistra: Simone Maltagliati, marketing manager di Merida Italy, Eva Lechner e Gianluca Bonanomi, responsabile commerciale di Merida Italy

A Eva Lechner, la sede italiana dell’azienda taiwanese ha riservato i modelli Ninety-Six full suspended e Big.Nine hardtail, che l’atleta altoatesina sceglierà di usare in base alle diverse competizioni del proprio calendario, soluzioni top di gamma in casa Merida, equipaggiate con ruote Vision, guarnitura manubrio reggisella FSA, pneumatici Vittoria, gruppo Shimano, sospensioni Andreani Öhlins e selle Prologo.

L’esordio è avvenuto venerdì 3 maggio in occasione del Campionato Italiano XCO di Nervesa della Battaglia sui sentieri del Montello e della successiva terza tappa degli Internazionali d’Italia Series.

“Abbiamo proposto a Eva di utilizzare le nostre bici e ci ha fatto estremamente piacere che abbia accolto con entusiasmo il nostro invito: con lei il nostro parterre di ambassador si arricchisce di notevole esperienza e prestigio”, ha commentato Simone Maltagliati, marketing manager di Merida Italy.

“L’entrata di Eva nella nostra famiglia, affianca quella già in corso da tempo con Gaia Tormena”, ha commentato Gianluca Bonanomi, responsabile commerciale di Merida Italy. “Non si tratta solo di un passaggio generazionale, ma di un arricchimento di testimoni che condividano i valori di Merida: ricerca della performance e qualità delle nostre proposte”.