In questo articolo si parla di:
orbea

Le turbolente condizioni di mercato del 2023, tra instabilità, eccesso di forniture e scontistiche diffuse tra i competitor, hanno deteriorato i margini e, in alcuni casi, hanno anche messo in discussione la sostenibilità del business, scrive Orbea nel suo report annuale. Per il brand, la situazione di mercato è risultata in un -6,4% del fatturato.

Durante l’assemblea generale tenutasi il 4 maggio, Orbea ha confermato il successo dell’implementazione di una strategia di business che ha visto il raddoppio della propria forza lavoro nel corso degli ultimi tre anni, superando i 1.000 dipendenti, l’80% dei quali con base nei Paesi Baschi. La strategia ha portato, nel 2022, a un turnover record di € 400 milioni. Tuttavia, per via delle attuali condizioni di mercato, la cifra è leggermente calata a € 374,4 milioni nel 2023.

‘Le normali attività continueranno come sempre’

Siamo stati capaci di continuare con le nostre normali attività, incluso il lancio di nuovi prodotti e strette collaborazioni con partner di distribuzione per superare dinamiche di mercato sfidanti“, scrive l’azienda nel comunicato. “Un monitoraggio attento e una strategia di vendita cauta ci hanno permesso di concludere l’anno con un leggero declino nel fatturato mantenendo, allo stesso tempo, margini floridi e risultati proficui in linea con la media degli ultimi tre anni, sorpassando gli standard di settore“.

Aspettative per il 2024

L’aumento di risorse finanziarie, che deriva dai profitti netti degli scorsi anni e dai membri che hanno reinvestito i loro benefit annuali in Orbea, ci hanno permesso di perseguire iniziative pianificate e progetti, inclusa l’espansione di capacità produttive e logistiche, lo sviluppo di nuove tecnologie e investimenti nella crescita dei dipendenti. Nello specifico, circa il 20% delle risorse finanziarie aziendali sono allocate nei diversi fondi sociali richiesti dalla cooperativa“.

Orbea continuerà la sua strategia anche nel 2024 con l’introduzione di nuovi prodotti nella categoria della mobilità urbana e delle eBike leggere, così come la sua partnership esistente con un team WorldTour.

Fonte: Bike Europe