In questo articolo si parla di:

Pirelli lancia ufficialmente il P Zero Race TLR RS (Racing Speed), presentato dall’azienda italiana come il suo pneumatico da strada più performante. È dedicato alle biciclette da competizione e a quei ciclisti che chiedono al loro mezzo la massima performance, al livello dei professionisti.

È stato prodotto nel rinnovato stabilimento di Bollate (Milano), che Bikefortrade ha visitato di recente e di cui potrete leggere un report approfondito sul prossimo numero.

Lo pneumatico è già in uso dalla squadra World Tour Lidl-Trek, che con l’etichetta #prototype lo ha già utilizzato con i team maschili e femminili a partire dall’inizio dell’anno, ottenendo risultati importanti nelle classiche primaverili (vittoria alla Gent-Wevelgem, 2° posto alla Strade Bianche e alla Strade Bianche Donne, un 2° posto alla Liegi-Bastogne-Liegi Femmes e un 2° e un 3° posto rispettivamente alla Paris-Roubaix Femmes e alla Paris-Roubaix). Al Giro d’Italia in corso, grazie a Jonathan Milan, ha anche ottenuto una vittoria di tappa nella 4^ frazione.

Il P Zero Race TLR RS utilizza la mescola SmartEVO2 di cui riprende la formulazione originaria, evolvendo dal lato chimico e di processo. Realizzata negli stessi stabilimenti Pirelli che mettono a punto i compound per il motorsport, SmartEVO2 deriva da una miscela di polimeri “smart” – ovvero trattati chimicamente per potenziare le funzioni delle varie catene polimeriche – creati per offrire al pneumatico aderenza e velocità insieme, ora ulteriormente migliorate.

La tecnologia di carcassa brevettata SpeedCORE™ è stata utilizzata in versione alleggerita. Gli spessori del battistrada e gli strati di tessuto della struttura sono stati rivisti con l’obiettivo di ridurre il peso (-8%* rispetto al P Zero Race TLR) e contribuiscono, assieme alla mescola, a una diminuzione rilevante della resistenza al rotolamento (Pirelli indica un -16% di resistenza al rotolamento rispetto al precedente modello).

È dotata di un nuovo tallone, la cui geometria e struttura interna, realizzata con una differente disposizione dei filamenti di kevlar, è stata re-ingegnerizzata per favorire il miglior accoppiamento con i cerchi di ultima generazione, siano essi con uncino oppure hookless.

Progettazione rapida e flessibile

La vicinanza tra il reparto di R&D Pirelli, a Milano Bicocca, e la rinnovata fabbrica di Bollate ha consentito uno sviluppo del prodotto di circa sei mesi. I prototipi sono stati testati e validati sia in laboratorio sia avvalendosi dei modelli di sviluppo e progettazione virtuale (a disposizione di Pirelli e comunemente usati nel settore automotive), nel centro Indoor Testing Pirelli, sia su strada, grazie a prove congiunte tra il team di collaudatori Pirelli e gli atleti della Lidl-Trek, tra le discese dell’Etna in Sicilia e la foresta di Arenberg in Francia.

L’headline “Racing Performance” P Zero Race TLR RS ne definisce l’utilizzo, distinguendolo dal P Zero Race (all-round performance) e dalla versione 4S (all-weather performance). I restanti modelli (P Zero Race TLR SL, P Zero Race Tub SL e P Zero Race TT) concorrono al completamento della gamma e sono dedicati a specifiche attività ciclistiche.

Il P Zero Race TLR RS è disponibile nelle misure 26-622, 28-622, 30-622 e 32-622.