In questo articolo si parla di:
mckinsey ebike

Le eBike sono la categoria leader della micromobilità in Europa. Oggi contano per quasi il 37% del mercato. Ma si prevede che questa quota aumenterà del 50% per un valore di oltre € 100 miliardi nella prossima decade.

Le attuali difficoltà di mercato potrebbero aver posto l’attenzione dell’industry solo sulla risoluzione di problemi di breve periodo. Tuttavia, la prospettiva a lungo termine per il settore della micromobilità, e per il business delle eBike in particolare, sembra molto più che promettente. Per sei anni, il McKinsey Center for Future Mobility ha mappato il comparto e ha basato le sue ricerche su una popolazione di quasi 28.000 persone.

L’espansione di mercato nella prossima decade sarà inferiore a quanto anticipato in precedenza da McKinsey, ma sarà comunque considerevole. Il valore globale della micromobilità valeva € 149 miliardi nel 2022 e crescerà fino a € 485 nel 2035. Al momento, l’Europa rappresenta la quota maggiore nel mercato con € 205 miliardi.

Dall’ipercrescita al consolidamento

Il mercato della micromobilità ha passato un periodo piuttosto movimentato. “Arriviamo da un’ipercrescita dove tutti erano impegnati a fare affari, guadagnare le più grandi quote di mercato possibili e stabilire nuovi business model, form factor e tipi di proprietà“, ha detto Darius Scurtu, esperto presso il McKinsey Center for Future Mobility (MCFM). “Questo periodo è finito e il mercato sta transitando verso il consolidamento. Attualmente il focus è più sulla redditività, come l’efficienza operativa. Mentre l’industry è ancora occupata con la ristrutturazione della parte di fornitura, si registrano ancora aumenti nel numero di viaggi fatti con i prodotti di micromobilità“.

Il settore è ancora in calo, fase che non è ancora terminata. Eppure le prospettive sono promettenti, in particolare in Europa. Secondo McKinsey, il mercato europeo sta trainando l’impiego della micromobilità, seguito dalla Cina. Mentre il Nord America ancora arranca. L’Europa sta vivendo una transizione molto veloce considerando che si tratta di un argomento di punta per molte città. Inoltre, le autorità di controllo stanno assumendo un ruolo proattivo nel regolare il comparto. Tanti di loro hanno già implementato, o programmano di farlo, norme di condotta per accelerare la transizione a un tipo di mobilità in piccola scala. Queste norme contribuiranno inoltre all’aumento delle vendite di eBike. “Siamo molto entusiasti degli sviluppi futuri del mercato, nonostante il vento sfavorevole degli ultimi mesi“, ha detto Scurtu.

I cinque mercati chiave in Europa

McKinsey ha definito cinque mercati chiave per il futuro dei prodotti di settore tra oggi e il 2035. In ordine di importanza, si tratta di Germania, Spagna, Francia, Paesi Bassi e Regno Unito. Insieme, questi cinque Paesi conteranno per il 50% del valore di mercato nel 2025. Oggi, ne rappresentano il 48%.

Le bici elettriche e muscolari sono il mezzo di trasporto preferito dei consumatori in tutto il globo. Non sorprende, dunque, che il loro uso dovrebbe aumentare, secondo le previsioni, di oltre il 50% nel futuro. La sempre maggiore adozione di eBike e bici tradizionali risulta inoltre in prezzi al dettaglio medi più alti. Gli attuali proprietari di bici elettriche sono disposti a spendere, in media, il 9% in più nel loro prossimo acquisto di un mezzo a due ruote.

Caratteristiche di sicurezza

Uno degli argomenti di punta in futuro sarà la sicurezza. Due questioni in particolare, ovvero migliori corsie per le bici e strade o incroci più sicuri, saranno i driver principali a causare l’aumento del numero di viaggi fatti in bici ed eBike. Basandosi su questa informazione, Darius Scurtu ha concluso che in questo mercato si può vincere o sopravvivere solo se si adatta il proprio design alla sicurezza in concerto con le opzioni offerte dalle infrastrutture. “Lo stesso è successo al settore automotive negli ultimi decenni“, ha detto Scurtu durante la sua presentazione all’evento Micromobility ad Amsterdam, nei Paesi Bassi, settimana scorsa.

Fonte: Bike Europe

Foto: Shutterstock