In questo articolo si parla di:
becycle

Si chiude con soddisfazione la prima esperienza di Pitti Immagine nel mondo della bicicletta, di cui BECYCLE ha espresso tutte le anime in tre giornate (26-28 giugno) alla Stazione Leopolda. E si guarda già al futuro, con una nuova data e un format ancora più ricco.

Chiusa la prima edizione di BECYCLE

Da Pitti Uomo a Pitti Bimbo, da Pitti Filati al neonato BECYCLE: giugno è stato per Pitti Immagine un mese di impegni e sfide straordinari, che ora lasciano spazio ai bilanci e alla soddisfazione per un altro evento, quello dedicato alle due ruote, che va ad aggiungersi a una collezione già notevole e sempre più diversificata a livello tematico, grazie anche ad esperienze come TasteTesto e Fragranze.

Realizzato in appena 100 giorni, dal 26 al 28 giugno 2024 il “pilot” di BECYCLE ha acceso la Stazione Leopolda nelle giornate che hanno condotto alla storica partenza del Tour de France da Firenze. Un’occasione unica per presentare al mondo delle due ruote un format di grande personalità, eterogeneo rispetto allo scenario di settore.

Dal momento in cui abbiamo avuto questa ispirazione, rafforzata dai feedback di aziende ed insider di settore, non ci siamo più guardati indietro“, racconta Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine. “Sul cammino abbiamo incontrato dei compagni di viaggio che ci hanno aiutato a dare forma a un’idea e a realizzarla, a cominciare dai nostri partner di Rouleur. Oggi sappiamo di avere una squadra molto più forte di quella che avevamo in partenza, e senza la quale non saremmo riusciti a compiere questa piccola impresa“.

becycle

I nomi presenti

Negli spazi ricchi di fascino della Stazione Leopolda, allestiti con gusto ed eleganza dall’architetto Alessandro Moradei, hanno preso parte al primo evento di BECYCLE aziende del calibro di Colnago, De Rosa, Campagnolo, Passoni, 3T, Pard, Q36.5, Nalini, Northwave, Sidi, Cervélo Cycles e Assos of Switzerland.

Fra le destinazioni, hanno invece portato le loro esperienze Regione Toscana, Regione Basilicata, Regione Emilia-Romagna, Regione Piemonte – Ente Turismo Langhe Monferrato Roero, Regione Veneto, Valtellina, Varese Do You Bike? e Gran Canaria, insieme al mondo Eroica e ai racconti di Ediciclo Editore. In entrambi i gruppi di espositori, forte è stato il consenso e il feedback nei confronti della ‘prima’ di BECYCLE.

Delle realtà che ci hanno dato fiducia ci hanno fatto piacere non solo le parole di elogio, ma anche la disponibilità a lavorare assieme per sviluppare il format e rendere BECYCLE l’evento che mancava in questo contesto, quello di cui il macro-cosmo della bicicletta ha bisogno“, ha aggiunto Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine.

Hanno arricchito ulteriormente l’evento la presenza di un partner come Enervit, l’Airstream di Rouleur e PITTI Mags, l’edicola blu di Pitti Immagine con le più belle riviste di cycling culture, sport, moda, arte, design, viaggi, food e lifestyle.

Ricco e di alto profilo anche il panel degli appuntamenti dedicati a cicloturismo e destinazioni, destinazioni presentato con il contributo scientifico di Toscana Promozione Turistica. Fra dati, itinerari, viaggi ed enoturismo, anche questa area di BECYCLE ha riscosso ampio consenso ed è destinata a crescere ulteriormente, grazie a ospiti del calibro di Michil Costa, Giancarlo BrocciGabriele GorelliAndrea Borchi (Tuscany Trail), Manuel Marsilio (Conebi), Piero Nigrelli (Ancma) e molti altri.

Volevamo che, fin da questa prima esperienza, fosse chiaro perché BECYCLE è diverso dagli eventi esistenti nel panorama delle due ruote“, prosegue Agostino Poletto. “Che è poi la ragione per cui tante realtà ci hanno dato fiducia da subito: c’è l’esperienza e il posizionamento di Pitti Immagine, certo, ma anche e soprattutto l’intenzione di trattare la bicicletta come un fenomeno culturale e trasversale fra tanti mondi e settori. Brand, destinazioni, campioni, media, opinion leader, ma anche designer, appassionati, storyteller e tanto altro. BECYCLE è, e sarà, la casa di tutto quello che è bici, e di quello che potrà diventarlo“.

becycle

Il futuro dell’evento

La prima edizione di BECYCLE ha registrato una crescente risposta di pubblico nelle tre giornate dell’evento, ospitando tanti nomi di primo piano delle due ruote, a cominciare da Vincenzo NibaliPaolo Bettini e Alessandro Ballan, e anche icone come Sir Paul Smith e Linus. “Abbiamo avuto molti contatti anche con atleti e protagonisti ancora in gruppo, ma la vicinanza della partenza del Tour ci ha impedito di averli con noi in questa occasione: siamo certi che con tanti di loro ci incontreremo nel prossimo futuro“.

Il futuro di BECYCLE, infatti, parte da un cambio di data quasi inevitabile. “L’occasione della partenza del Tour dalla nostra Firenze non poteva essere persa, ma crediamo – e il settore ce lo sta confermando – che nel futuro possano esserci diverse opzioni più proficue per aziende e destinazioni. A breve ci incontreremo, fra di noi e con gli espositori, per stabilire la data del 2025”, ha aggiunto Poletto.

Intanto un obiettivo importante è stato raggiunto. Con la presenza di oltre 250 rappresentanti media accreditati, arrivati alla Leopolda per scoprire la novità del format BECYCLE, Pitti Immagine è entrata dalla porta principale nello scenario del settore, facendosi riconoscere con le sue caratteristiche e specificità e proponendosi da subito come un player ai massimi livelli.

Adesso i media internazionali ci conoscono, e questo faciliterà il percorso di promozione e comunicazione che porterà alla prossima edizione. Abbiamo del lavoro da fare, e anche il format sarà rifinito e ulteriormente integrato, ma la prima esperienza di BECYCLE ci lascia decisamente ottimisti su quello che sarà“, ha concluso Poletto.

becycle